Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Solitario, lo storico passatempo virtuale di Microsoft Windows, compie 30 anni

Il più giocato al mondo quando Fortnite non esisteva.

Il Solitario di Microsoft, molto probabilmente uno dei giochi più giocati dai ragazzi e dai loro genitori, insieme a classici come Campo Minato e FreeCell, ha compiuto giusti ieri la bellezza di 30 anni.

Il gioco di carte digitali era parte del sistema operativo Windows 3.0, lanciato il 22 maggio 1990 ed è nato come un piccolo divertimento, semplice e familiare, per quelle persone ai tempi spaventate dalla complessità di un computer.

Ma chi è il vero responsabile della nascita di Solitario? A quanto pare si è trattato di Wes Cherry, uno stagista che è entrato in Microsoft nel 1988 e ha programmato l'intero gioco. Stando alle sue dichiarazioni in un'intervista del 2017, pare che non abbia ricevuto alcun compenso per il suo sforzo, nonostante la sua popolarità costante nel corso degli anni (pare che tutt'ora sia giocato da oltre 100 milioni di persone ogni giorno).

In ogni caso, Solitario è veramente uno dei giochi più iconici di Windows e il fatto che sia rimasto presente in tutte le versioni del sistema operativo, con numerose imitazioni su mobile, la dice veramente lunga sulla sua popolarità.

Cosa ne pensate? Secondo voi Solitario è veramente così importante da essere ricordato anche dopo tanti anni dal suo debutto? Oppure, fra i giochi di carte Windows, ce ne sono altri a cui siete maggiormente legati, come Hearts o Spiders, o quelli non di carte come lo storico Flipper 3D di Windows XP?

Fonte: Eurogamer

Taggato come
A proposito dell'autore

Marcello Ruina

Contributor

Commenti