Skip to main content
Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Ultima Underworld e Syndicate, due classici senza tempo e imperdibili gratis su GOG

Prendeteli finché durano.

Lo scorso giugno, Ultima Underworld, Syndicate e i loro sequel, furono rimossi dal noto marketplace retro GOG.com sotto richiesta del publisher originale che, ricordiamolo, è Electronic Arts.

Ai tempi non furono fornite delle spiegazioni chiare e si poteva solo speculare: forse EA voleva rendere la propria libreria retro esclusiva per Origin, forse c'erano dei remake in sviluppo, forse voleva semplicemente rimuoverli dalla circolazione.

Qualunque fosse la verità, i giocatori non l'hanno mai accettato: i titoli sono giochi PC dei primi anni 90 e, come tali, complicati da trovare originali o da emulare. GOG è la risorsa definitiva per recuperare giochi del genere e assicurarsi che girino senza problemi sui computer più recenti (e l'assenza di DRM è un bel plusvalore).

Ebbene, se anche voi siete fra quei giocatori che volevano provare di persona i titoli in questione, siete fortunati: sia Ultima Underworld che Syndicate sono tornati ad essere disponibili su GOG.com e, cosa ancora più importante, sono disponibili gratuitamente fino al 3 settembre!

L'offerta include ben più di due giochi: nel pacchetto gratuito avrete Syndicate Plus, Syndicate Wars, e Ultima Underworld 1 e 2. Vi basta raggiungere questo indirizzo, acquistare i giochi evidenziati nei vari link e saranno vostri per sempre.

L'annuncio della promozione è arrivata insieme ad una dichiarazione di EA:

"Sembra che anche dopo 20 anni ci sia un sacco d'amore per questi titoli, quindi siamo lieti di confermare il loro ritorno con effetto immediato su GOG e abbiamo intenzione di tenerli nel negozio per il prossimo futuro. Per celebrare l'evento, offriremo questi titoli come download gratuito per quattro settimane.".

I giochi in questione hanno sicuramente la loro età e i gamer più moderni probabilmente storcerebbero il naso davanti a grafiche e interfacce così datate. Tuttavia, non solo sono dei veri e propri pezzi di storia del gaming retro, ma sono anche gratuiti, quindi perché fare gli schizzinosi?

Provateli senza indugio, magari potreste scoprire che sono ben più divertenti di quanto pensavate.

Fonte: PCGamer