Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Unreal Engine 5 su PS5: Digital Foundry analizza la tecnologia next gen di Epic

Uno sguardo approfondito alle nuove tecnologie Nanite e Lumen.

Nella giornata di ieri Epic Games ha mostrato il nuovo motore grafico Unreal Engine 5 che rivoluzionerà la grafica dei giochi come li abbiamo visti fino ad oggi.

Con un vero salto generazionale in termini di pura densità di dettagli, Unreal Engine 5 adotta un approccio radicale all'elaborazione della geometria in combinazione con la tecnologia di illuminazione globale avanzata. Il risultato finale è abbastanza diverso da qualsiasi cosa abbiamo visto prima, ma qual è la natura effettiva del nuovo render? In che modo offre questo salto generazionale e ci sono degli svantaggi?

Digital Foundry ha analizzato la tech demo presentata da Epic Games, chiamata Lumen in the Land of Nanite; in un nuovo video di follow-up, Alex Battaglia approfondisce, esaminando il funzionamento delle due tecnologie chiave: Nanite e Lumen. Nanite è un nuovo sistema che consente di importare elementi di alta qualità in Unreal Engine 5, senza perdite di poligoni o qualità. Dall'altra parte Lumen è una tecnologia di illuminazione dinamica che permette al mondo di gioco di reagire ai cambiamenti di scenario o della luce. Di seguito potete dare uno sguardo all'analisi tecnica di Digital Foundry.

Unreal Engine 5 sarà disponibile a partire dal prossimo anno e sarà interessante vedere come gli sviluppatori lo implementeranno all'interno dei loro giochi. Il primo titolo ad utilizzare questa feature sarà proprio Fortnite di Epic Games.

Fonte: YouTube

Taggato come
A proposito dell'autore

Claudia Marchetto

Contributor

Commenti