Skip to main content

Più PS3 rispetto all’anno scorso

Ma PSP e PS2 sono in discesa.

Sony ha pubblicato il proprio resoconto fiscale per il secondo quadrimestre, rivelando che negli ultimi tre mesi sono state vendute oltre 3.2 milioni di PS3.

Si tratta di un notevole incremento rispetto all'anno scorso, visto che nello stesso periodo furono vendute 2.4 milioni di unità. Nonostante ciò le divisioni Network Products & Services si sono rivelate nuovamente in passivo: le perdite solo salite da ¥40.6 miliardi a ¥58.8 miliardi e le vendite sono scese del 24.2% al punto da arrivare a ¥352.6 miliardi. Le vendite PSP sono invece scese da 3.2 milioni a 3 milioni, e quelle PS2 da 2.5 milioni a 1.9 milioni.

"Per ciò che concerne il business videoludico, l'abbassamento dei profitti è imputabile alla diminuzione delle vendite hardware e software PS2 e all'inflazione", ha dichiarato Sony attraverso un comunicato ufficiale.

La situazione non è però completamente negativa poiché in termini di software la compagnia nipponica ha ottenuto ottimi risultati. Le vendite dei titoli PS3 sono salite da 21.2 milioni a 23.9 milioni, mentre quelle dei prodotti per PSP a 12.9 (oltre un milione in più rispetto allo stesso periodo del 2008). Come prevedibile per ciò che concerne PS2 le vendite sono tuttavia calate da 23.2 milioni a 11.1 milioni.

Sony ha dunque registrato perdite complessive pari a ¥32.6 miliardi, un dato molto negativo se si considerano i profitti dello scorso anno (¥11.05 miliardi).