Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Wii contro il morbo di Parkinson

Motion control per rimanere attivi.

Un medico britannico ha ricevuto un premio di 35.000 sterline per aver effettuato uno studio sui benefici derivanti dall'utilizzo di Wii. Secondo il medico, giocare con la console Nintendo aiuterebbe a rallentare i danni provocati dal Parkinson.

"Continuare a muoversi è importante per rallentare l'incalzare della la rigidità del corpo. Utilizzando Wii ho scoperto che si sciolgono i muscoli costantemente tesi", ha dichiarato Karen Rose, una donna affetta da morbo di Parkinson scelta da Nintendo per una serie di spot televisivi.

"Molte persone con il Parkinson perdono la fiducia. Io continuo a fare esercizi a casa. Ho tutti i benefici della palestra ma posso farlo secondo il mio ritmo e le mie esigenze".

Il dottor Cathy Craig, responsabile del team che ha condotto la ricerca, aggiunge: "La nostra speranza è di riuscire a utilizzare i benefici della tecnologia di Wii per realizzare un sistema espressamente dedicato alle persone colpite da morbo di Parkinson".

"Se il progetto avrà successo, potremo sviluppare un metodo semplice per stimare i sintomi del Parkinson e potremo allo stesso tempo fornire alle persone un metodo efficace per combatterlo".

Microsoft e Sony hanno a loro volta abbracciato la filosofia del motion control, ragion per cui se si tratta semplicemente di una questione legata al movimento presumiamo che anche PlayStation 3 e Xbox 360 siano adatte a distendere i muscoli in modo analogo.

Commenti