Dopo il disastro di Alien: Colonial Marines, Alien: Isolation è riuscito a convincere sia la critica che i tanti appassionati del brand e dei survival horror.

Il titolo è riuscito a vendere circa 2,1 milioni di copie, un risultato che a quanto pare non ha entusiasmato Sega dato che le aspettative erano decisamente più alte. C'è spazio, quindi, per un possibile sequel? Lo studio director di Creative Assembly, Tim Heaton, non esclude questa possibilità ma allo stesso tempo non è particolarmente fiducioso.

"2,1 milioni di copie. Il gioco semplicemente non ha ottenuto il successo sperato. Sono felice di questo? Non sono assolutamente felice. Penso che abbia deluso le aspettative soprattutto in America. Penso che il genere non sia il migliore per ottenere un grande successo. 2 milioni sono un ottimo risultato, sia chiaro, ma fino all'ultimo non siamo stati sicuri di raggiungere questo risultato.

"Sviluppare un gioco AAA su console è incredibilmente difficile. Abbiamo sudato sangue per questo gioco ma abbiamo superato le difficoltà e siamo molto felici del risultato. Alien: Isolation 2 non è fuori questione perché siamo orgogliosi del lavoro fatto e c'è ancora la possibilità di trattare altri argomenti. Ma vogliamo davvero spendere tanti soldi per arrivare appena al pareggio o non raggiungerlo di poco? Questa non è la situazione in cui Sega si vuole trovare mentre ha a disposizione un portfolio di altri giochi che sono in grado di ottenere un grande successo dal punto di vista del business."

Il futuro di Alien: Isolation è, quindi, molto incerto e molto probabilmente tutto dipenderà da Sega stessa.

Fonte: Game Industry

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.