Abbiamo dato già uno sguardo alla patch per Xbox One X di Fallout 4, e la sensazione è che le slider delle impostazioni grafiche siano state spinte un po' troppo in alto, garantendo sì un boost evidente rispetto alla console base, ma causando al contempo problemi di performance. Adesso ci tocca dare il verdetto all'altro titolo gemello di Bethesda, Skyrim. Il risultato è essenzialmente opposto: il frame-rate costante è encomiabile, e lo sviluppatore vuole fornire una risoluzione flessibile per garantire la stabilità delle prestazioni.

Se c'è una sorpresa con l'arrivo di questa patch è che Skyrim Special Edition patchato per Xbox One X appare praticamente identico al gioco per PlayStation 4 Pro, che fornisce già una presentazione a 4K nativo. Viene adottata anche la stessa soluzione di TAA, che ammorbidisce gli spigoli e riduce il flickering negli elementi a risoluzione ridotta come la vegetazione. L'impressione generale è nel complesso notevole e ricca di dettagli, ma si tratta essenzialmente della versione 4K di un gioco console già esistente, ulteriormente potenziato (solo di un pochino) tramite l'adozione di alcuni twek alla distanza di rendering, che permette di scorgere alberi e cespugli a una maggiore distanza all'orizzonte.

Ma se siete in cerca di altri miglioramenti, Skyrim su Xbox One X offre veramente poco. Le comparative fianco a fianco con la versione PS4 Pro non permettono di distinguere quale sia l'una o l'altra versione (senza saperlo a priori), e nonostante alcuni parametri avrebbero potuto subire dei potenziamenti, come la qualità delle ombre importate dalla versione PC, stavolta non è successo. Tutto ciò che abbiamo potuto notare, in merito a ulteriori tweak, è stato un leggero miglioramento dell'occlusione ambientale, che sembra aver subito un upgrade marginale.

Ma ci sono altre modifiche nel codice per Xbox One X, e sono modifiche allo stesso tempo benvenute e un po' sorprendenti. Lo scaling dinamico della risoluzione sull'asse orizzontale viene impiegato sulla versione X, così come accade nel porting di Fallout 4. È una cosa che non accade nella versione per PS4 Pro, e questo implica che la versione per la console premium Sony può presentare risoluzioni maggiori rispetto a Xbox One X in alcune scene. La cosa lascia a dir poco stupiti, visto che la console di Microsoft possiede un enorme vantaggio nella banda di memoria ed il 43 percento in più di potenza computazionale lato GPU rispetto alla console rivale.

Ecco la nostra video analisi a 4K di Skyrim su Xbox One X, confrontato alla versione PS4 Pro.

In una particolare scena pesante abbiamo notato un valore minimo di risoluzione pari a 2944x2160, anche se l'impatto è stato momentaneo e siamo poi tornati velocemente al pieno 3840x2160, la risoluzione nativa degli schermi ultra HD. La stessa scena gira invece a piena risoluzione su PS4 Pro, ma ci sentiamo di dire che la versione Xbox One X offre un'esperienza preferibile. Lo scaling dinamico della risoluzione funziona esattamente come dovrebbe per garantire prestazioni stabili, e questo è proprio quello che la PS4 Pro non riesce a garantire. Infatti, quando ci lanciammo nell'analisi di Skyrim su PS4 Pro, notammo che talvolta il frame-rate a 4K risultava meno fluido di quello su PS4 base, nelle stesse scene ovviamente. E questa è una situazione che sfortunatamente non è stata corretta a distanza di 12 mesi.

Rivisitare Skyrim su PS4 Pro significa riscontrare che un'esperienza a 30fps bloccati è ancora irraggiungibile, con il fumo volumetrico e gli intensi effetti alpha a risoluzione 4K che causano problemi di performance sulla console di Sony. Ed è qui che la Xbox One X fornisce un'esperienza notevolmente migliore, con piccole sbavature di stuttering che passano spesso inosservate durante il gioco. Fianco a fianco con la versione PS4 Pro, c'è un notevole miglioramento nelle aree problematiche e nelle occasioni in cui lo scaler dinamico entra in gioco, la riduzione della risoluzione è veramente difficile da scorgere grazie anche al temporal anti-aliasing. Se dobbiamo scegliere tra risoluzione massima con evidente judder o una fluidità costante con un numero di pixel più elastico, andremmo senza dubbio per quest'ultima soluzione. È solo che ci lascia un po' spiazzati il fatto che ci sia bisogno della risoluzione dinamica per mantenere le prestazioni costanti su Xbox One X, tenendo a mente la differenza di specifiche tra PS4 Pro e Xbox One X.

Tirando le somme, Skyrim su Xbox One X fornisce un'ottima esperienza: riceverete grosso modo l'upgrade di un fattore 4x alla risoluzione di cui l'hardware è capace, e diversamente dalla versione Pro non ci sono svantaggi rispetto al gameplay nativo sulla versione base della console. Ma c'è sicuramente la sensazione che si sarebbe potuto fare di più in questa occasione, forse molte impostazioni grafiche si sarebbero potute equiparare alla versione PC impostata al suo massimo? Ma per come stanno le cose, la versione Xbox One X è senza dubbio la migliore versione console di Skyrim al momento disponibile.

Commenti (12)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza

Contenuti correlati o recenti

The Elder Scrolls V: Skyrim Special Edition: parte oggi il weekend di gioco gratuito su Steam

Bethesda offre la possibilità di provare liberamente l'apprezzato titolo.

Todd Howard non parla di The Elder Scrolls 6 nemmeno con il figlio

Un simpatico aneddoto che, però, rende chiaro come ci sia la massima attenzione nel far trapelare notizie.

Demo in arrivo per Detroit: Become Human, appena entrato in fase gold

Potremo provare il primo capitolo del gioco, intitolato "L'ostaggio".