Ecco come appare The Legend of Zelda: Breath of the Wild senza il cel shading

La direzione artistica fa una grande differenza. 

Una delle cose che si nota fin da subito in The Legend of Zelda: Breath of the Wild è la tavolozza di colori utilizzata all'interno del gioco. In tutta l'avventura, infatti, sarete accompagnati da toni accesi e radiosi, che non fanno altro che immedesimare ancora di più il giocatore in questo mondo magico e fiabesco.

Ma come sarebbe questo capitolo senza la sua naturale veste grafica? La risposta a questo quesito ci viene segnalata direttamente da Polygon, visto che un giocatore è riuscito a far girare una sorta di "versione" PC del gioco, aprendo così l'intera esperienza alle classiche mod. Il ragazzo in questione è lo youtuber Arkh Longstride, e tra le modifiche ha effettuato dei vari ritocchi grafici per ottimizzare e risaltare le prestazioni del gioco. I riflessi della luce, il fumo e tanto altro sono migliorati e il titolo gira tranquillamente a 60 fps. La cosa più curiosa però è che il cel shading è stato disattivato, rendendo l'ultima avventura di Link completamente diversa.

Dal filmato potete vedere voi stessi cosa è successo al gioco, fateci sapere cosa ne pensate. Se ancora non avete provato The Legend of Zelda: Breath of the Wild, noi vi segnaliamo la nostra recensione per farvi una chiara idea del prodotto.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Dying Light 2 rinviato: l'annuncio di Techland continua l'ondata di rinvii

Dopo Cyberpunk 2077, Final Fantasy VII Remake e non solo.

Horizon: Zero Dawn su PC è praticamente ufficiale

L'uscita non sarebbe lontana e la fonte è molto affidabile.

Dragon Ball Z: Kakarot - recensione

L'oscurità splendente diverrà con te... perché!

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza