Digital Foundry esprime le prime perplessità circa le prestazioni di Stadia

Latenza e qualità dell'immagine in prima linea.

Stadia è la nuova piattaforma per il gaming in streaming presentata da Google durante la GDC 2019, naturalmente si tratta di una novità che ha mandato in euforia molti giocatori ansiosi d poter provare con mano questa rivoluzione (come viene definita dalla stessa Google).

Tuttavia è meglio calmarsi e fare un passo indietro in quanto nella loro ultima analisi i ragazzi del Digital Foundry hanno espresso le prime perplessità sulla piattaforma di Google, prima su tutte la questione input lag. Richard Leadbetter, John Linneman e Alex Battaglia sono stati chiari, Stadia si poggia certamente su ottime basi data la possibilità di calcolare in remoto la fisica e gestire un gran numero di partecipanti durante le partite in multiplayer, tuttavia questo non esclude problemi relativi alla scarsa qualità dell'immagine (specialmente per i titoli più frenetici) provocata dagli inevitabili artefatti di compressione, già presenti in altri servizi come Netflix.

In attesa di nuove informazioni da parte di Google, vi lasciamo al video del Digital Foundry. Buona visione!

Cosa ne pensate? Voi nutrite qualche dubbio su Google Stadia?

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (5)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza