The Legend of Zelda Breath of the Wild senza cel-shading? Addio alla magia

Un fan di The Legend of Zelda Breath of the Wild ha pubblicato una foto.

The Legend of Zelda: Breath of the Wild potrebbe non funzionare su hardware all'avanguardia, anche per gli standard del 2017, ma è comunque un videogioco dall'aspetto fenomenale e dimostra che la brillantezza estetica non deve sempre andare di pari passo con una grande grafica.

Il mix del gioco di vasti ambienti 3D e personaggi in cel-shading sono molto ben fatti, ma l'utente di Reddit MicroFlamer ha deciso di verificare come sarebbe se Nintendo avesse optato per l'approccio più tradizionale e non avesse incluso il cel-shading. I risultati sono lucidi e plastici, come ci si potrebbe aspettare, e richiamano alla mente le immagini simili a personaggi/giocattoli visti nel remake di Zelda: Link's Awakening.

Il post di MicroFlamer consiste in tre screenshot in-game incentrati principalmente su Link e Zelda presentati in uno stile grafico più simile a Unreal Engine. Sembra che tutte le altre caratteristiche visive del gioco, inclusa l'illuminazione ambientale, siano rimaste invariate in queste immagini.

1
2
3

Senza dubbio, questo piccolo esperimento mostra come una scelta visiva apparentemente piccola possa fare un'enorme differenza per l'aspetto generale di un gioco.

Fonte: ScreenRant

Contenuti correlati o recenti

God of War Ragnarok uscirÓ anche su PC? La risposta di Cory Barlog

Il futuro di God of War Ragnarok tra esclusiva assoluta PlayStation e uscita su PC.

Dying Light 2 avrÓ contenuti post-lancio per 'almeno 5 anni'

Techland ha fornito indicazioni sui contenuti post-lancio di Dying Light 2: supporto per 5 anni.

Articoli correlati...

Recensione | Gloomhaven - Dal cartone al digitale il passo Ŕ... falso

Il celebre gioco da tavolo arriva in formato digitale.

'The Elder Scrolls VI dovrÓ essere un gioco decennale' come Skyrim

Todd Howard punta forte su The Elder Scrolls VI.

Project Awakening Ŕ vivo e il nuovo video sfoggia un Cyllista Engine che flirta con il fotorealismo

Cygames ci mostra il motore grafico alla base di Project Awakening.

The Elder Scrolls VI potrebbe non uscire prima del 2026

SarÓ un'attesa lunghissima per The Elder Scrolls VI?

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza