Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Marvel's Spider-Man su PC: a una patch o due dalla perfezione

La recensione tecnica del DF, con le opzioni grafiche ottimizzate consigliate.

Nixxes, lo sviluppatore di Marvel's Spider-Man ha rilasciato una patch a poche ore dalla scadenza dell’embargo del gioco e questo ci ha convinto a posticipare di qualche giorno la nostra recensione tecnica della versione PC, visto che l’update ha decisamente fatto breccia. Abbiamo già coperto la versione PC in precedenza, ma adesso possiamo andare più nel dettaglio e suggerirvi le impostazioni migliori per trovare il giusto bilanciamento tra performance e fedeltà grafica.

Riassumiamo rapidamente gli argomenti già trattati, tutta roba interessante. Per iniziare, ci piace la configurazione grafica del menu che appare proprio prima di lanciare il gioco: è il segno distintivo di Nixxes (e IO Interactive) che dà uno sguardo iniziale alle opzioni disponibili offrendo la possibilità di cambiare impostazioni in via indolore al di fuori dal gioco. Tra queste, viene offerta la possibilità di scegliere praticamente tra qualsiasi aspect ratio e di configurare il campo visivo a piacimento. Poi abbiamo il supporto all’exclusive full-screen che consente di usare risoluzioni e frequenze refresh diverse da quelle del desktop, una rarità su PC.

A colpire è pure il modo in cui funziona il menu delle opzioni in-game. Premendo pausa è possibile apportare modifiche che vengono attivate istantaneamente, permettendo di constatare all’atto pratico come cambia il makeup del gioco. Una cosa davvero gradita quando quasi tutti i giochi open world richiedono il riavvio del gioco per ogni piccola modifica. Quel che stiamo lodando qui dovrebbe in realtà essere la normalità, ma sfortunatamente non è così. Nixxes eccelle dove altri porting falliscono miseramente, come quelli di Elden Ring, Final Fantasy VII o Halo Infinite.

Tutto quello che dovete sapere sull’ottimo porting PC firmato Nixxes di Marvel's Spider-Man di Insomniac. Un’analisi completa delle opzioni, confronti con le versioni console, opzioni grafiche ottimizzate e tanto altro.

Un problema che affligge gran parte dei porting PC oggi è lo stuttering, spesso causato dalla compilazione al volo degli shader, col gioco che può presentare freeze, di un secondo o più per aspettare il loro caricamento. Nixxes sembra essere riuscita a evitare completamente questo odiato fenomeno compilando gli shader durante i caricamenti e forse anche in via asincrona durante il gameplay (quest’ultima tecnica l’ha sfruttata per risolvere lo stuttering nel porting PC di Horizon Zero Dawn).

Un buon porting su PC di un gioco console deve avere scalabilità, sia verso l’alto che verso il basso. Idealmente, si desidera che il gioco giri su sistemi con risorse limitate come Steam Deck, ma anche che offra molto di più su hardware che eccedono e di molto le capacità delle console. Prima di tutto parliamo delle similitudini con la versione PS5. Iniziamo con la qualità delle texture, che è utilizzata con il preset very high sia in modalità performance che qualità. La PS5 ha una discreta quantità di memoria, quindi con questa opzione bisognerebbe andarci piano su PC. Se avete una GPU con 6GB di VRAM conviene limitarsi al valore high, mentre se ne avete 8GB potete spingervi a very high. Con 10GB o più potete spingervi anche oltre, anche con le opzioni ray tracing impostate al massimo.

Poi passiamo all’occlusione ambientale. Il gioco supporta HBAO+ ma non sembra un’opzione adatta a questo specifico mondo di gioco, quindi suggeriamo di optare per il SSAO, che è la stessa tecnica impiegata su PS5. Per quanto riguarda il depth of field, la PS5 sembra utilizzare il preset medium o high, ma su PC consigliamo di utilizzare il preset low, visto che la perdita di qualità è minima ma il guadagno di prestazioni è tangibile. E la qualità del rendering dei capelli? PS5 utilizza il preset high, ma su PC consigliamo di optare per il preset medium, specialmente su GPU con 6GB. Passando da high a medium. su Steam Deck per esempio si guadagna un bel po’ di performance.

PS5 Modalità Performance RT PS5 Modalità Fedeltà PC con Opzioni Ottimizzate
Qualità Texture High High High
Anisotropic Filtering 4x 4x 8x
Qualità Ombre High High High
Occlusione Ambientale SSAO SSAO SSAO
Risoluzione Riflessi RT High High High
Riflessi RT Geo Quality High High High
Riflessi RT Object Range 7/8 ~10 8
Qualità Capelli Medium-High High High
Livello di Dettaglio High High High
Qualità della Folla Low-Medium Medium-High Low
Densità del Traffico Sconosciuta Sconosciuta Low
Qualità Depth of Field Medium/High Medium/High Low

A parte questi aspetti in comune con PS5, il gioco presenta tangibili upgrade tramite le opzioni: la qualità dell’immagine riceve un grosso upgrade grazie al supporto al filtraggio texture di miglior qualità, mentre DLSS, DLAA e FSR 2.0 possono essere attivati sia per fare upscaling che per stabilizzare le performance tramite lo scaling dinamico della risoluzione. Altri upgrade sono invece meno marcati, come la qualità delle ombre che migliora solo marginalmente. Ma c’è una grande scalabilità nel livello del dettaglio, e ce ne si accorge specialmente camminando a piedi. Direttamente collegate al LOD sono le opzioni relative alla densità del traffico e della popolazione: optando per il preset low la scena non si svuota granché ma c’è un importante guadagno di prestazioni.

Ma il più grosso upgrade è il supporto al ray tracing accelerato in hardware. Ci piace vedere una buona granularità delle opzioni qui, ma il preset very high va oltre quello high usato tipicamente su PS5. Le texture piatte degli edifici che troviamo su console sono completamente modellate su PC, mentre la quantità di dettagli del mondo associati, e le ombre relative, è notevolmente maggiore su PC, e tutto viene riflesso, mentre talvolta su PS5 mancano totalmente i riflessi. Nixxes consente agli utenti pure di incrementare la distanza di rendering di oggetti, popolazione e traffico, così come i livelli di dettaglio a essi associati. A patto ovviamente che abbiate un hardware in grado di sostenere questi upgrade.

Il più grande upgrade offerto dal PC risiede nel ray tracing, che offre un cambiamento come dalla notte al giorno in ogni aspetto.

Le opzioni ottimizzate sono certamente utili, ma qui vogliamo concentrarci sulle differenze con la modalità RT Performance della PS5. Non è possibile eseguire un confronto diretto e preciso, ma sembra che il LOD della folla in modalità RT Performance non corrisponda a nessuno dei preset offerti su PC.

Non sono presenti i preset ‘originali’ che ritrovavamo in God of War e Horizon, che erano molto utili fungendo da termine di paragone con le versioni console originali, e come punto di partenza per modificare la fedeltà grafica. Sarebbe quindi stato bello avere i preset Fedeltà, Performance e Performance RT delle console anche su PC. In ogni caso, con un Ryzen 5 3600 e RTX 2060 Super, le opzioni ottimizzate offrono un boost del 43% di performance nel pesante scenario Times Square, e potrebbe anche essere una situazione in cui la CPU limita le performance ottenibili.

Abbiamo discusso delle opzioni ottimizzate basandoci su una GPU entry level abilitata per ray tracing, la RTX 2060 Super, ma come si gioca con la vecchia fascia media popolare composta da GTX 1060 e RX 580? Prima della patch avevamo avuto problemi con queste GPU ma adesso la situazione è migliorata. Attraversare la città è l’operazione che mette più in difficoltà queste GPU e consigliamo di impostare il limite di 60fps con risoluzione dinamica attiva. La GTX 1060 talvolta cade nella sfera dei 50fps, con il minimo valore registrato pari a 49fps, mentre la RX 580 è generalmente più prestante di 5-6fps.

Su GTX 1060 e RX 580 consigliamo di utilizzare le opzioni ottimizzate o di mettere tutto su High con risoluzione dinamica. La GTX 1060 talvolta cade nella sfera dei 50fps, con il minimo valore registrato pari a 49fps, mentre la RX 580 è generalmente più prestante di 5-6fps.

Nel complesso il gameplay è solido a preset high e abbassando i dettagli non migliora granché lo stuttering, cosa che Nixxes dovrà sicuramente sistemare. Abbiamo riscontrato che passando alla GTX 1660 Ti si ottiene un gameplay inchiodato a 60fps, mentre per Steam Deck consigliamo di utilizzare le nostre opzioni ottimizzate ma di ridurre la qualità dei capelli a medium e il filtraggio texture a 4x. Bisogna anche impostare il cap a 30fps, visto che anche impostando tutto a prest low non si riesce ad arrivare nemmeno a 40fps stabili. Tuttavia, impostando tutto a medium non si perde molta qualità sul piccolo schermo di Deck e si risparmia molta batteria.

Un ultimo consiglio per chi gioca con hardware non recente. Anche se potrà non funzionare su Steam Deck, impostare il cap a 30fps aiuta moltissimo a mantenere il frame-pacing regolare, basta selezionare il v-sync a refresh dimezzato. Ovviamente questo funziona se il display è impostato a 60Hz, mentre su 120Hz andrà a 60fps.

In definitiva, questo porting è diventato eccellente e siamo soddisfatti, ma lo stuttering delle GPU di livello GTX 1060/RX 580 è fastidioso e andrebbe sistemato. Ci sembra comunque che il gioco sia molto pesante per la CPU e questo potrebbe essere risolto pure con una ulteriore ottimizzazione. A parte questi appunti, siamo di fronte a un gioco che ha eseguito una transizione vellutata da console a PC. Offrendo tutti gli upgrade che rendono soddisfatti gli utenti PC. Volendo si potrebbe abilitare un veloce tweaking manuale tramite il file config.cfg o config.ini, ma sono davvero inezie di fronte a un porting eseguito davvero come si deve.

A proposito dell'autore

Avatar di Alex Battaglia

Alex Battaglia

Video Producer, Digital Foundry

Ray-tracing radical, Turok technophile, Crysis cultist and motion-blur menace. When not doing Digital Foundry things, he can be found strolling through Berlin examining the city for rendering artefacts.

Commenti