Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Gears of War: un ex pro player è stato ucciso con un colpo di pistola

Christopher Hill, giocatore di Gears of War, muore a 26 anni.

Christopher Hill era un ragazzo di 26 anni e viveva a Martinsville, in Virginia, quando è stato ucciso con un colpo di pistola fuori da un'abitazione privata nella vicina Boones Mill la notte di mercoledì 24 agosto. L'ex giocatore professionista di Gears of War e Fortnite era noto con il nome di Xcells.

Secondo le autorità locali, l'ufficio dello sceriffo della contea di Franklin ha ricevuto una chiamata per colpi d'arma da fuoco intorno alle 21:28. L'incidente si è verificato quando Hill, apparentemente sconosciuto al proprietario di casa, si è avvicinato a una casa a Boones Hill, sulla Virgil Goode Highway in Virginia. Gli agenti affermano che il proprietario di casa ha sparato e ucciso Hill, che è stato trovato sul prato davanti alla casa.

Hill faceva parte della squadra esports Enigma6 Group, ma non giocava a livello professionale dal 2019. Ha iniziato a competere in Gears of War nel 2014 come membro dei LoX e nel corso della sua carriera è passato a varie squadre, tra cui NRG, Echo Fox ed eUnited. Ha gareggiato professionalmente anche in Fortnite dal 2018 al 2019. La sua ultima partita da professionista è stata al Fall League Qualifier 5 con i Lux Gaming nel 2019. Da allora, Hill ha mantenuto un programma regolare su Twitch e ha trasmesso una varietà di giochi, tra cui il popolare brawler Multiversus di Warner Bros.

Comprensibilmente, molte persone nella community degli esports professionali e nella community dei videogiochi in generale stanno piangendo la morte di Hill. Un ex caster di Epic Games, xSUNDOWN, ha dato l'addio all'amico su Twitter. "So che stavi combattendo contro tanti demoni del tuo passato e che stavi cercando di essere una persona migliore". Altri membri della community hanno reagito in modo simile alla scomparsa del giocatore di Gears of War.

Date le dimensioni della community globale dei videogiochi, la perdita di giocatori di esports, creatori di contenuti e sviluppatori noti e benvoluti, che spesso raggiungono lo status di celebrità, non è del tutto rara. A luglio, lo YouTuber di Minecraft Technoblade è morto dopo una battaglia di un anno contro il cancro. Aveva solo 23 anni. Nel mese successivo alla sua morte, il numero dei suoi abbonati sulla piattaforma è passato da quasi 11 milioni a più di 15 milioni.

Fonte: Gamerant.

A proposito dell'autore

Avatar di Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Contributor

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Commenti