Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Konami publisher di sviluppatori occidentali? Un impegno della compagnia

La società alla ricerca di percorsi alternativi.

Con IP note come Castlevania, Metal Gear Solid e Silent Hill, Konami è stata la compagnia più grande e più amata dai giocatori. Negli ultimi anni, tuttavia, la società si è ampiamente ritirata dai videogiochi tradizionali. Anche se ora pubblicano ancora un gioco o una raccolta ogni tanto, la maggior parte delle loro uscite sono titoli mobile e sul genere sportivo. Ma sembra che in futuro la società cambierà almeno qualcosa.

Di recente, Konami ha sorpreso tutti pubblicando Skelattack, un titolo indipendente dello studio californiano Ukuza. Richard Jones, Senior European Manager per lo sviluppo commerciale e dei marchi di Konami, ha spiegato in un'intervista che questo faceva parte di un nuovo programma di pubblicazione da parte della società indicato a pubblicare altri titoli destinati al pubblico occidentale. Fa parte di uno sforzo più ampio per diversificare ancora una volta il loro portafoglio.

"La spinta è verso la pubblicazione di più titoli provenienti da studi occidentali", ha detto Jones. "Ovviamente tutti conoscono Konami, abbiamo studi e team in Giappone, abbiamo molte IP note e amate. Sono tutte gestite e curate dai nostri studi in Giappone, e quello che stiamo cercando sono titoli complementari, per costruire il portafoglio con titoli che forse sono nuovi per Konami; giochi occidentali per il pubblico occidentale".

Resta da vedere se questa nuova spinta si tradurrà in titoli più grandi, o se interesseranno titoli più piccoli come Skelattack. Non ci resta che attendere e vedere cosa ne verrà fuori.

Fonte: GamingBolt

A proposito dell'autore

Claudia Marchetto

Contributor

Commenti