Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Ohmega ed il Pokémon Palloncino sono solo alcuni dei mostriciattoli di prima generazione in seguito scartati

Non crederete ai vostri occhi.

Come tutti ben sapete, l'universo dei videogiochi di Pokémon è pieno di progetti scartati o modificati all'ultimo minuto. Qualche ora fa il team di Helix Chamber ha affermato di aver ricevuto gli asset di alcune creature della prima generazione di Pokémon, in seguito scartate. La fonte sarebbe in possesso della beta giocabile di Pokémon Rosso e Verde. Con l'aiuto di alcuni hacker di ROM, Helix Chamber è riuscita a ricostruire gli sprite delle creature.

Come riporta Polygon, nella lista compaiono Ohmega ed una sorta di palloncino senziente, Bloonder. Ma è Guardia la scoperta più interessante, che potrebbe confermare una delle teorie che ruota attorno a Cubone. Per chi non la conoscesse, si dice che il Pokémon di terra Cubone (forma base di Marowak) sia in realtà un cucciolo cresciuto di Kangaskhan che indossa il teschio della madre morta per nascondere le lacrime. Nei vari giochi non è stata trovata nessuna prova di questo, ma il progetto scartato di Guardia potrebbe confermare la teoria. Purtroppo è disponibile solo il retro dello sprite, dunque non possiamo sapere se Guardia presenta il marsupio come Kangaskhan. Da dietro però sembra proprio un Cubone adulto.

Nella lista compare anche Totartle, che sembra essere la vera evoluzione del Pokémon d'acqua Wartortle. Naturalmente vi abbiamo mostrato solo un assaggio, potete scaricare da qui la raccolta completa dei file.

Cosa ne pensate? Che effetto vi fa vedere questi progetti scartati?

A proposito dell'autore

Andrea Di Carlo

Contributor

Commenti