Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Paper Beast per PSVR in un nuovo trailer dell'affascinante modalità 'Sandbox'

Una marea di sperimentazione dal creatore di Another World.

Pixel Reef ha pubblicato un nuovo trailer di Paper Beast che svela la modalità "Sandbox" del gioco.

Ecco una panoramica della modalità, tramite gli sviluppatori:

"Una modalità di gioco completamente autonoma, Sandbox consente ai giocatori di creare i propri domini virtuali unici e liberi, dalle fantastiche creature che lo abitano, al clima e al terreno stesso".

"I giocatori possono formare e manipolare l'ambiente, influenzare il clima e sperimentare il profondo motore fisico che alimenta il gioco".

"Scoprite le caratteristiche distinte della fauna selvatica di Paper Beast in questa nuovissima modalità, poiché il comportamento delle creature è profondamente dipendente dagli elementi. Particolare attenzione viene data all'immersione e alla simulazione ambientale. I giocatori possono interagire con undici diverse specie animali ibride, nonché con piante, elementi geologici e persino con il sole".

"La modalità Sandbox di Paper Beast coesisterà con una storia accattivante in cui intrepidi esploratori scoprono un mondo virtuale in fiore dove gli ambienti e gli animali bizzarri si sono evoluti in modo indipendente. Seguendo la narrazione i giocatori risolveranno enigmi ambientali e interagiranno con la fauna selvatica che adatta il suo comportamento alle azioni del giocatore".

Cover image for YouTube videoPaper Beast - Sandbox Trailer | PS VR

Che ne dite?

Paper Beast arriverà su PSVR nel Q1 2020.

Fonte: Gematsu.

Sign in and unlock a world of features

Get access to commenting, newsletters, and more!

In this article

Paper Beast

PS4, PC

Related topics
A proposito dell'autore
Avatar di Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Contributor

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Commenti