Sea of Thieves potrà girare a 540p e 15fps

Rare permetterà a chiunque di giocare il suo titolo su PC.

Il team di sviluppo al lavoro su Sea of Thieves ha un obiettivo: permettere, anche a chi non possiede PC con componenti potenti e performanti, di divertirsi con il titolo piratesco.

In che modo? Rare, per voce del design lead della versione PC del gioco, Ted Timmins, ha spiegato che sarà possibile far girare Sea of Thieves a una risoluzione di 540p e 15fps per rendere il titolo accessibile a chiunque, anche a coloro non in possesso di PC performanti. Questa decisione non è stata presa dagli sviluppatori, bensì è stata una richiesta degli utenti, ma ecco le parole di Timmins, riportate da PCGamer:

"Stiamo cercando di andare quanto più in basso possibile. Abbiamo un'idea di quelli che saranno i requisiti minimi ma non siamo ancora pronti per annunciarli. Attualmente abbiamo invitato nell'alpha tecnica persone con componenti meno potenti rispetto a quelli minimi, in modo da poter testare meglio le prestazioni del gioco. Ovviamente sarà eccezionale in 4K e a 60 fotogrammi al secondo ma anche con tutti i settaggi al minimo il comparto artistico è molto bello, poiché abbiamo volutamente utilizzato uno stile artistico che fosse senza tempo."

Continua:

"Al momento abbiamo introdotto una modalità a 540p, in modo da poter utilizzare risoluzioni inferiori all'HD. Abbiamo anche aggiunto la possibilità di bloccare il framerate a 15 perché alcuni membri della community ci hanno detto: 'sono più che contento di giocare a 15 frame al secondo'. Quindi noi abbiamo detto: tutto questo è fantastico, dovremmo supportarlo. Quindi li abbiamo contattati dicendogli che avevamo aggiunto questa modalità proprio per loro. Si tratta di impostazioni di sotto di quelle minime consigliate da Rare, ma se vi divertite con il nostro titolo perché dovremmo impedirvi di giocarci?"

soghvbaZP39HzsGyNU564B_650_80

Le novità su Sea of Thieves non finiscono qui, infatti vi segnaliamo notizie riguardanti il cross-play tra PC Windows 10 e console, annunciato in occasione della Gamescom: non ci saranno limitazioni in base all'hardware nel cross-play tra utenti PC e quelli Xbox One, in questo modo Rare punta a far giocare il suo titolo a tutti.

Che ne pensate?

Vai ai commenti (24)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (24)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza