Star Wars Battlefront II e la situazione di EA sono stati tra i protagonisti del nostro ultimo editoriale ma anche delle considerazioni di Michael Pachter, il noto e discusso analista che in questo caso si è concentrato su uno dei prossimi grandi progetti della compagnia: Anthem.

Sulle pagine di Gaming Bolt l'analista ha indicato la possibile strada che il gioco di BioWare potrebbe intraprendere e ha anche sottolineato come EA sia ormai costantemente sotto l'attento esame del pubblico.

"Penso che se si guarda alle compagnie che hanno successo con le microtransazioni si vedrà che realizzano o giochi mobile o free-to-play per PC. C'è una qualche formula per creare un gioco coinvolgente lungo quelle linee guida che non è ancora stata tradotta perfettamente nel mondo console dai grandi publisher.

"La domanda per Anthem è: EA sbaglierà come con Star Wars? Oppure seguiranno la strada di Overwatch e Destiny dove il gioco vero e proprio è divertente e i pagamenti sono secondari? Perché ciò che ha portato dei guai in ambito Star Wars è stato il renderlo pay to win. Se si fossero limitati a oggetti puramente estetici non penso che nessuno avrebbe detto nulla. Anthem quindi ha il potenziale per essere come Destiny dal punto di vista dell'esperienza di gioco e come Overwatch per quanto riguarda le microtransazioni proposte, con tutti oggetti cosmetici e nessuno se ne lamenterà".

1

A livello di vendite Pachter pensa che Anthem piazzerà tra i 7 e gli 8 milioni di copie vendute se raggiungerà una buona/ottima qualità ma non crede che si possa arrivare addirittura alla soglia dei 20 milioni. Tuttavia il ritorno di Casey Hudson alimenta il suo ottimismo: "sono fiducioso del fatto che Anthem sarà fantastico e che farà generalmente bene".

L'analista si è poi concentrato sulla situazione di EA:

"Penso che ora EA sia come in libertà vigilata per i giocatori. Penso che tutti stiano guardando attentamente tutto ciò che fanno e non credo che possano permettersi di inserire nessun sistema gigantesco di microtransazioni in alcun gioco futuro, devono riguadagnare la fiducia dei giocatori. Spero che questa esperienza li faccia rinsavire e li abbia fatti pensare. Penso che siano persone sveglie e sono certo che faranno la cosa giusta in futuro. Staremo a vedere".

Cosa pensate delle considerazioni di Michael Pachter su Anthem e EA?

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Altri articoli da Alessandro Baravalle

Commenti (7)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza

Contenuti correlati o recenti

EA il male di BioWare? Senza, la software house avrebbe chiuso i battenti

Le parole di ex sviluppatori e dipendenti attuali.

Anthem: BioWare rassicura i fan sullo stato dei lavori

Dopo l'addio di Drew Karpyshyn, il technical director Brenon Holmes svela i nuovi lead writer.

Anthem: BioWare rassicura i fan dopo l'addio di Drew Karpyshyn

Casey Hudson interviene in risposta a un fan su Twitter.

Anthem: lo scrittore Drew Karpyshyn lascia per la seconda volta BioWare

I fan lo ricorderanno per il suo lavoro su Mass Effect 2 e Star Wars: Knights of the Old Republic.

le ultime

Secondo Michael Pachter God of War supererà quota 10 milioni di copie vendute

L'analista si aspetta il sorpasso ad Uncharted 4 e Horizon Zero Dawn.

Banner of the Maid: l'RPG strategico cinese raggiungerà console e PC

Gli sviluppatori cinesi si sono ispirati alla Rivoluzione Francese.

Pubblicità