Manca poco più di un mese al 20 marzo, data di uscita di Sea of Thieves, e dopo delle fasi di test che hanno mostrato solo alcuni aspetti dell'esclusiva Microsoft, l'interesse e la curiosità sono sicuramente molto alti ma allo stesso tempo sono presenti anche degli inevitabili dubbi. Riuscirà il gioco a convincere e ad appassionare critica e pubblico?

In attesa di avere tra le mani la versione finale del gioco, una prova pubblicata su Corriere.it fa luce su diversi aspetti e novità del titolo sviluppato da Rare, un progetto che per la compagnia potrebbe rappresentare un ritorno in pompa magna davvero importante dopo alcuni progetti che non hanno di certo lasciato il segno (l'impegno su Kinect come sappiamo non ha dato dei risultati indimenticabili).

Qui di seguito vi proponiamo alcuni dei dettagli più interessanti e le novità più significative proposte all'interno della prova di Sea of Thieves:

1
  • Non solo forzieri e pirati da combattere ma anche altri tipi di missione: sparsi per il mondo di gioco sono presenti degli avamposti dall'aspetto decisamente spettrale, aree piene zeppe di scheletri a difesa di un tesoro. In queste zone si possono avventurare più equipaggi ma la ricompensa sarà una sola e una volta eliminata la minaccia dell'IA i giocatori si troveranno inevitabilmente a lottare per il tesoro oppure cercheranno furbescamente di rubarlo e di darsi alla fuga.
  • Da non sottovalutare anche la possibilità di commerciare anche del vero e proprio bestiame: Questo dovrà essere nutrito, difeso e salvato nel caso in cui ci fosse un eventuale falla nello scafo della nave. Ogni missione completata aumenterà la reputazione presso la fazione che l'ha assegnata e si potranno poi acquistare delle promozioni per sbloccare oggetti cosmetici e missioni sempre più impegnative. Anche i fondali con le loro barriere coralline celano tesori e misteri da scoprire.
  • Essere dei pirati leggendari e partecipare alle missioni leggendarie: l'obiettivo del gioco è quello di diventare un pirata leggendario, un giocatore che ha raggiunto una notorietà così elevata da poter accedere a una zona della mappa invisibile a tutti i giocatori "normali". Si tratta di un nascondiglio per i pirati più conosciuti e valorosi dove sono disponibili le missioni leggendarie. Queste missioni non saranno però completamente bloccate per gli altri giocatori: basta un solo pirata leggendario all'interno di un equipaggio per poter partecipare a una missione leggendaria. Quest'ultimo potrà, infatti, proporre la quest anche a compagni che magari giocano solo occasionalmente e che non saranno così costretti a cozzare con le classiche barriere legate al livello che sono presenti in parecchi giochi.
  • Sea of Thieves possiede una telemetria interna che misura gli "story point": Ogni azione vale una certa quantità di story point che vengono in un certo senso utilizzati per capire quanto la gente si sia divertita e quante cose siano accadute nella partita giocata. Una sorta di tasso di divertimento su cui si basa il design stesso del mondo di gioco. Rare punta infatti a far si che questo valore sia il più alto possibile in ogni sessione.
  • Modello di business: "Quando poi effettueremo la transizione di Sea of Thieves da gioco a servizio, aggiungeremo novità che porteranno ulteriori guadagni, volti a pareggiare i costi di sviluppo. Non ci saranno le 'loot box' e stiamo piuttosto pensando a elementi cosmetici o ad animali da compagnia come scimmie o pappagalli da tenere sulla spalla. Dovranno però essere oggetti unicamente dal valore emozionale, senza quindi frazionare la community tra chi li possiede e chi invece no". Queste le parole di Joe Nate di Rare.
  • Piani precisi fino a fine 2018: Nate sottolinea che Rare ha pianificato attentamente tutto il 2018 e che poi si deciderà come continuare con il gioco in base all'accoglienza e allo stato del progetto. Secondo Nate non ha senso dire oggi cosa vorrà la gente tra cinque anni soprattutto perché il mondo dei videogiochi cambia continuamente ed è in costante fermento. L'approccio è quindi molto diverso rispetto ad altre IP che preparano addirittura dei piani decennali (Destiny per esempio).

Cosa pensate di questi nuovi dettagli riguardanti Sea of Thieves?

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Altri articoli da Alessandro Baravalle

Commenti (7)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza

Contenuti correlati o recenti

RaccomandatoSea of Thieves - recensione

Uno splendido oceano con meno sorprese di quelle che ci aspettavamo.

Sea of Thieves - Chi è il Misterioso Straniero e come diventare un Pirata Leggendario

La soluzione all'indovinello, le ricompense e tutto quello che c'è da sapere per diventare un Pirata Leggendario.

Sea of Thieves - Come trovare e sconfiggere il Kraken

Tutti i consigli per uccidere il temibile mostro marino.

Il CEO di Sony dice la sua su un'ipotetica PlayStation Classic Edition

Sony potrebbe seguire l'esempio di Nintendo riguardo le riproposizioni di NES e SNES.

le ultime

Il CEO di Sony dice la sua su un'ipotetica PlayStation Classic Edition

Sony potrebbe seguire l'esempio di Nintendo riguardo le riproposizioni di NES e SNES.

Xbox Game Pass: 6 i nuovi giochi di giugno, tra cui The Technomancer e Wasteland 2

La libreria del servizio in abbonamento si arricchisce di una manciata di titoli inediti.

Vampyr: vediamo un lungo quanto interessante video gameplay su Twitch

Il gioco si prepara per il lancio sempre più imminente.

Mads Mikkelsen: "sarà fondamentale in Death Stranding la collaborazione tra giocatori"

L'attore probabilmente non si riferiva a una modalità multigiocatore, cosa ha in serbo Hideo Kojima?

Battlefield V: in neanche 24 ore il reveal trailer su YouTube incassa il triplo dei dislike di quello di Battlefield 1

Numeri impietosi per il reveal trailer, i cui like superano a malapena i dislike.

Pubblicità