Tante nuove informazioni per Days Gone: la storia, le dimensioni delle orde degli zombie, la moto migliorabile

E molto altro.

Come vi abbiamo rivelato nella giornata di ieri Days Gone è la cover story di giugno di Game Informer e l'ennesima esclusiva PS4 dopo God of War e Spider-Man a essere protagonista della conosciutissima rivista. Ovviamente questa notizia è molto positiva per noi dato che abbiamo l'occasione di conoscere nuovi preziosi dettagli sul progetto di Sony Bend Studio.

Dopo i dettagli riguardanti la longevità è tempo di un'interessante carrellata su diverse componenti di questo particolare open-world che ci farà vestire i panni del biker Deacon St. John, un antieroe che viene definito senza mezzi termini come una persona estremamente pericolosa.

Ecco i dettagli condivisi su ResetEra:

  • Il gioco è in sviluppo da 5 anni con la prime idee che risalgono al periodo appena successivo la pubblicazione di Uncharted Golden Abyss (2012)
  • Al progetto lavorano più di 100 sviluppatori. Le dimensioni del team sono raddoppiate dal 2016
  • Days Gone è ambientato diversi anni dopo la pandemia che ha devastato gli Stati Uniti
  • La NERO (National Emergency Response Organization) definisce i malati semplicemente infetti. Aveva 12 checkpoint per mettere in quarantena le persone ma ora li ha abbandonati
  • Boozer è un mercenario amico del protagonista
  • La trama si concentra sul sopravvivere, non sul trovare una cura
  • È possibile rubare a Boozer ma la cosa peggiorerà la vostra relazione
  • Ci sono cinque accampamenti principali in cui Deacon potrà creare delle relazioni con gli npc. Ci sono anche città più ampie da esplorare
  • Bisogna ripulire delle zone per attivare i viaggi rapidi
  • Le armi sembrano rovinate a causa della pioggia
  • Deacon può usare un binocolo per sondare il terreno in vista di pericoli nella zona
  • La moto del protagonista è migliorabile con elementi estetici ma si può anche migliorare l'efficienza nell'uso del carburante e utilizzare gomme diverse in base alle condizioni meteorologiche
  • Ci sono taglie da portare a termine
  • Missioni impostate come flashback per conoscere il passato di Deacon anche con la sua amata, Sarah
  • Delle imboscate agli accampamenti porteranno a delle reazioni con possibili attacchi da parte di "predoni" anche per strada
  • I Freaker (gli zombie) sono attirati da luoghi oscuri dove creeranno i propri "nidi"
  • L'unico modo per distruggere i nidi è il fuoco: molotov, taniche di benzina e altri materiali infiammabili
  • Deacon ha una sorta di visione che permette di individuare oggetti utili e che può essere migliorata per scovare anche i nemici. Anche la stamina, la salute e altre caratteristiche di Deacon sono migliorabili
  • Torri radio da scalare
  • Gli sviluppatori promettono l'assenza totale di fetch quest con ogni contenuto contestualizzato in maniera sensata
  • Le orde sono sparse per il mondo di gioco. Quelle da 300 zombie vengono definite "baby orde". Nella demo dell'E3 2016 ce n'erano 500
  • Le orde devono mangiare, bere e dormire e viaggiano in gruppo. La demo mostrava l'orda di una gigantesca fossa comune della NERO
1

Al di là di queste informazioni ci sono anche alcuni dettagli condivisi dall'insider shinobi602: "Apparentemente ci sono delle scelte da fare lungo la storia e sono presenti finali diversi. Un piccolo esempio è la possibilità di lasciare un tuo amico svenuto nella propria casa con un fucile o decidere di portare l'arma con te. Gli altri sopravvissuti vivono nel mondo di gioco e gli utenti possono cadere nelle loro trappole. Esplorando ci si può imbattere per esempio in un paio di macchine impilate l'una sopra l'altra che possono essere spinte sul protagonista per infliggere danni molto gravi".

Cosa pensate di tutte le informazioni riguardanti Days Gone? Il gioco atteso per il 2019 vi sembra promettente?

Vai ai commenti (8)

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Contenuti correlati o recenti

In Death Stranding viaggeremo attraverso varie aree degli USA

L' appuntamento con la Gamescom ha svelato ulteriori dettagli sulla nuova opera di Kojima.

Death Stranding: secondo Geoff Keighley il pubblico non è ancora pronto per le funzionalità online del gioco

Il giornalista e produttore crede che gli elementi online siano stati sottovalutati.

Articoli correlati...

Control si mostra in uno spettacolare trailer di lancio

Pronti ad entrare in un mondo misterioso ed ostile?

ArticoloControl - prova

Remedy stupisce con un potenziale gioiello.

Death Stranding non compare più come esclusiva PS4 sul sito ufficiale di Sony

L'attesissimo gioco di Kojima arriverà su altre piattaforme?

Commenti (8)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza