Anthem ha concluso la conferenza EA all'E3 2018 con una lunga chiacchierata tra gli sviluppatori, che oltre a mostrare un nuovo trailer hanno svelato tantissimi dettagli inediti sull'atteso titolo sviluppato da BioWare.

Per lo studio, Anthem non sarà un classico MMO né un single player, ma una un'esperienza in grado di ibridare questi due generi. Il vastissimo open-world del gioco sarà condiviso tra tutti gli utenti e offrirà una storia spiccatamente single player, durante la quale però potremo ricevere in ogni momento l'aiuto dei nostri amici che potranno entrare nella partita.

Interpreteremo un freelancer che ha l'abilità di pilotare le exotute che avevamo potuto vedere nel teaser dell'E3 2017, ma in questa conferenza abbiamo potuto conoscere in via più approfondita i Javelin. Ci saranno infatti quattro tipi di tute, ognuna con abilità e caratteristiche specifiche: i Javelin Ranger, Colossus, Interceptor e Storm ricalcano i diversi ruoli dei membri di un party RPG piuttosto classico. Colossus sarà ad esempio il tradizionale tank del gruppo, potendo contare su uno scudo e su un'armatura più spessa di quella dei propri colleghi.

Anthem riceverà una mole di contenuti post-lancio che lo rende molto simile a un videogioco come servizio, e se vi voleste fare un'idea più precisa sulla nuova produzione di BioWare essa è sembrata avere più di una similitudine con Destiny. Non saranno presenti loot box e microtransazioni se non per gli elementi cosmetici dei Javelin, che saranno interamente personalizzabili con colori e decalcomanie in base ai nostri gusti.

Alla fine della conferenza gli sviluppatori hanno annunciato la data d'uscita di Anthem, fissata per il 22 febbraio 2019. È stato inoltre mostrato un bellissimo trailer cinematico per il gioco oltre a una lunga sessione di gameplay che è utile per avere un assaggio dell'azione esplosiva offerta da Anthem.

Che ne pensate del gioco? Vi è piaciuto il gameplay mostrato nel corso dell'EA Play 2018?

Riguardo l'autore

Gianluca Musso

Gianluca Musso

Redattore

Si è appassionato ai videogiochi grazie al capolavoro Monkey Island, oggi massacra NPC nei GDR Bethesda. Qualcosa dev'essere andato storto!

Altri articoli da Gianluca Musso