Rockstar ci spiega come GTA Online ha influenzato lo sviluppo di Red Dead Online

La componente multiplayer dell'attesissimo Red Dead Redemption 2. 

Poche ore fa, Rockstar Games ha annunciato che Red Dead Online, l'esperienza multiplayer di Red Dead Redemption 2, arriverÓ un po' pi¨ tardi rispetto al lancio del gioco, a novembre, sotto forma di beta pubblica.

Rockstar ha ora una storia di successo nel lancio di modalitÓ multiplayer, dopo che GTA Online si Ŕ trasformato in una piattaforma enorme e viva che probabilmente durerÓ per molti anni ancora.

Quindi, in che modo quell'esperienza ha influito sul modo in cui lo sviluppatore sta costruendo Red Dead Online per Red Dead Redemption 2? IGN lo ha chiesto a Josh Needleman, Senior Producer di Rockstar San Diego.

"Il problema pi¨ grande con il multiplayer di Red Dead Redemption era che ogni aggiornamento che rilasciavamo frazionava il pubblico. Con l'ingrandirsi del gioco, abbiamo separato la nostra base di giocatori. Evitare questo Ŕ stato l'ispirazione dietro Grand Theft Auto Online - siamo ossessionati nel non dividere il pubblico e tenerlo impegnato.", ha detto Needleman.

"Oltre a questo, dopo un sacco di tentativi ed errori, riteniamo di aver trovato un modo per rendere i giochi multiplayer Rockstar ben riconoscibili, combinando personalitÓ, gameplay, stile, narrativa e varietÓ nei pacchetti".

"Tutto questo non Ŕ iniziato davvero fino a quando non abbiamo pubblicato il primo pacchetto Heists. Il nostro obiettivo questa volta Ŕ sperare di arrivarci un po' pi¨ velocemente".

how_gta_influenced_red_dead_online

Che ne pensate di Red Dead Online?

Nel frattempo, vi ricordiamo che Red Dead Redemption 2 Ŕ in arrivo il 26 ottobre 2018.

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella pi¨ rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

L'uscita di GTA 6? Secondo un analista Ŕ ancora molto lontana

Non dobbiamo aspettarci a breve un nuovo capitolo dell'amata serie di Rockstar.

Rod Fergusson: "se fossi rimasto con Epic avrei cancellato Fortnite"

Il boss di The Coalition svela un'interessante retroscena.

Death Stranding non sarÓ un gioco stealth, spiega Hideo Kojima

Scopriamo di pi¨ sull'attesa esclusiva PS4.

Articoli correlati...

E la spada d'argento? La serie Netflix di The Witcher mostra finalmente l'iconica arma

L'arma avvistata nell'immagine dedicata al cavallo Rutilia.

La Juventus in FIFA 20 si chiamerÓ Piemonte Calcio

Ecco il nome del club bianconero nel gioco di EA.

Il producer di Dark Souls vorrebbe collaborare con Guillermo Del Toro

Il desiderio di Masanori Takeuchi, produttore di alcuni titoli targati FromSoftware.

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza