Cliff Bleszinski, creatore di Gears of War, lascia l'industria dei videogiochi: 'mi ha quasi ucciso'

Niente ritorno, almeno per adesso.

Da quando Cliff Bleszinski ha lasciato la saga di Gears Of War, niente è andato per il verso giusto ed alcuni suoi progetti come direttore del suo studio sono stati tutt'altro che di successo. A quanto pare, in un ultimo suo post su Twitter, lo sviluppatore ha deciso di non voler continuare in questo settore, che, come ha spiegato, "lo ha quasi ucciso".

Cliff Bleszinski ha affermato che dopo LawBreakers e Radical Heights non ha intenzione di realizzare videogiochi, dichiarando inoltre di aver avuto problemi di salute legati a questa attività, a causa dello stress lavorativo. Sappiamo che ormai anche nell'industria videoludica gli sviluppatori sono sottoposti a moltissimo stress a causa anche dei continui straordinari, soprattutto nel periodo antecedente all'uscita di un gioco.

In risposta ad un fan che chiedeva di un suo ritorno nel mondo dei videogiochi, CliffyB ha risposto: "Apprezzo il fatto che tu sia un fan. Ho guadagnato abbastanza soldi per avere la libertà di non farlo di nuovo. Venticinque anni nel settore mi hanno quasi ucciso. Sono grato per aver lavorato in questo settore, ma non voglio tornare indietro. Se mai dovrò farlo, allora dovrà essere al 100% alle mie condizioni. Dico sul serio, ho la pressione alta e gravi problemi di stomaco e alcune cose di questo lavoro sono stressanti".

Per ora quindi il papà di Gears of War ha detto un deciso no al suo ritorno nel mondo dei videogiochi. Che ne pensate della sua scelta? Fatecelo sapere nei commenti.

Fonte: Twitter

Vai ai commenti (7)

Riguardo l'autore

Claudia Marchetto

Claudia Marchetto

Redattore

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (7)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza