Call of Duty Warzone la denuncia di POW3R: 'due cheater mi hanno ricattato' e lancia #FIXWARZONEita

"Activision è un'azienda di pagliacci perché permette tutto questo. È ridicolo".

Call of Duty Warzone è uno dei titoli più giocati, ma anche uno di quelli più presi di mira dai cheater. Anche se Activision ha ripetuto più volte di usare il suo pugno di ferro contro chi imbroglia, le partite sono molto spesso invase da cheater che rovinano l'esperienza a chi vuole giocare pulito. Ora, a mostrare la dura realtà è lo streamer POW3R che su YouTube e Twitter ha spiegato cosa sta succedendo.

Il giocatore di Warzone sarebbe stato preso di mira da un gruppo di cheater, il quale sarebbe molto conosciuto nel panorama del battle royale. Il gruppo a quanto pare è davvero ben organizzato e non solo rovina le partite classiche di giocatori non competitivi, ma entrerebbe anche durante i tornei, agendo tranquillamente indisturbato senza che Activision prenda le redini della situazione.

A tal proposito, POW3R ha pubblicato un video intitolato "Due cheater mi hanno ricattato" in cui vengono mostrati queste persone che si accaniscono contro di lui durante le partite. Non solo, ma proprio alcuni di loro accusano POW3R di cheating e chiedono allo streamer di installare una telecamera in modo da dimostrare che stia giocando pulito. A questo punto il giocatore ha lanciato l'hashtag #FIXWARZONEita, chiedendo ai suoi spettatori di condividerlo su Twitter per cercare di fare arrivare il messaggio ad Activision e a Raven Software.

Rimanete sintonizzati sul nostro sito per sapere come si evolverà la situazione.

Fonte: YouTube

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza