Skip to main content

Activision si è concentrata sul "divertimento" in Call of Duty: Ghosts

"Più divertimento significa maggiori investimenti in futuro."

Nonostante Activision abbia guadagnato un miliardo di dollari durante il solo giorno di lancio di Call of Duty: Ghosts, i dati non configurano l'ultimo capitolo della serie come un successo commerciale. Activision imputa ad una sorta di "esitazione next-gen" le minori prevendite del gioco, perchè gli acquirenti non sanno ancora che versione comprare.

Senza considerare che al momento non sono in grado di inserire le versioni digitali all'interno del conteggio.

Inoltre Activision condivide questi problemi con Ubisoft e EA che, rispettivamente con Assassin's Creed IV e Battlefield IV, non sono riusciti a vendere quanto i predecessori.

"Al giorno d'oggi vediamo dei cambiamenti nell'uso del nostro gioco," ha confessato il boss di Activision Publishing Eric Hirshberg. "Abbiamo notato come la percentuale di season pass sul numero totale di giocatori è molto alto, oltre che è aumentata di molto la durata media di gioco di ogni sessione. Questo vuol dire che i giocatori si stanno divertendo di più online."

Un dato da non sottovalutare, dato che "storicamente più divertimento significa maggiore monetizzazione, perchè i giocatori sono più motivati a comprare DLC. Così siamo davvero felici di questo dato registrato da Ghosts."