Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

In Cyberpunk 2077 potremo essere giornalisti, dirigenti e rockstar in un sistema di classi non convenzionale

Qualcosa di particolare dagli sviluppatori di The Witcher 3.

Dopo aver realizzato un gioco che viene giustamente considerato una delle perle di questa generazione non ci possono che essere molte aspettative nei confronti del tuo prossimo progetto. Dopo The Witcher 3: Wild Hunt i fan e la critica si aspettano un nuovo capolavoro da parte dei CD Projekt RED e Cyberpunk 2077, per quanto ancora piuttosto fumoso e misterioso, comincia a prendere forma con alcuni dettagli piuttosto interessanti.

Per chi non lo sapesse il videogioco si basa su un gioco da tavolo (Cyberpunk 2020) creato da Mike Pondsmith. Un Pondsmith che collabora allo sviluppo come consulente e che è stato protagonista di un'intervista ai microfoni di GameReactor. Uno dei punti salienti è sicuramente la presenza di un sistema di classi tutt'altro che convenzionali, classi che si rifanno direttamente al gioco da tavolo. Ecco quanto riportato da WccfTech.

"Sarà possibile avere classi come giornalista, dirigente e rockstar? Si potrai essere quelle cose. Ci saranno ma posso dirvi che troverete alcune sorprese nel modo in cui le abbiamo realizzate, penso che vi piacerà davvero molto. C'è molta delicatezza e un forte grado di sottigliezza in questo aspetto. Adam (Kiciński, il presidente di CD Projekt RED) e io abbiamo passato un'intera settimana sperimentando modi per implementare questo aspetto per far si che otteniate il massimo dell'attaccamento al vostro personaggio".

Mike Pondsmith.

Le classi sono definite ruoli all'interno del gioco da tavolo e in tutto sono nove. Saranno tutti presenti? Al momento non è dato saperlo ma Pondsmith conferma che il progetto sta venendo su piuttosto bene.

"La visione è piuttosto vicina a ciò che avevo in mente anni fa. Quando venne realizzato il trailer CGI lo guardai e pensai che era perfetto. C'erano tutti questi piccoli elementi da Cyberpunk sullo sfondo perché i ragazzi di CD Projekt sono dei fan. Mi dissi che ci erano davvero riusciti, che era fantastico e quella sensazione è rimasta la stessa e stiamo continuando a sviluppare il gioco per mantenere intatta quella sensazione".

Cosa pensate delle parole di Pondsmith, del sistema di classi e in generale del progetto Cyberpunk 2077?

Taggato come
A proposito dell'autore
Avatar di Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Contributor

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Commenti