Pokémon GO, rischia l'arresto mentre cerca un Onix nel parco

Altra storia incredibile.

Non c'è proprio modo di resistere al richiamo dell'"acchiappali tutti", lo sapete voi e lo sappiamo anche noi, ma certo il protagonista della storia che vi raccontiamo nelle prossime righe sceglierà probabilmente momenti più consoni da qui in avanti per dedicarsi alla ricerca dei Pokémon.

La storia è stata riportata dal Telegraph, che racconta di un uomo sulla quarantina che, in piena notte, si aggirava solo in un parco, alla ricerca di un Onix e di alcune palestre presenti in zona.

L'uomo, nel corso della sua ricerca avrebbe incrociato, seduti su di una panchina, due ragazzi di colore che gli avrebbero indicato la posizione dell'Onix e con i quali poi lo stesso "allenatore" si sarebbe intrattenuto a scambiare chiacchiere e consigli relativi al gioco stesso.

Il tutto però non è passato inosservato a coloro che si trovavano nei pressi del parco, che vedendo tale scena e non potendo immaginare mai la realtà dei fatti, hanno subito allertato la polizia pensando si trattasse di spaccio di droga.

Il protagonista della disavventura ha spiegato che c'è voluto un po' prima di convincere il poliziotto intervenuto di come fossero andate davvero le cose, ma che alla fine anche il membro delle forze dell'ordine ha finito per scaricare l'applicazione di Niantic e scambiare i consigli per iniziare la sua avventura con gli altri 3.

-system-headline

Avete letto come ridurre il consumo dati e batteria di Pokémon GO?

Fonte: Mynintendonews

Vai ai commenti (4)

Riguardo l'autore

Massimo De Marco Giglio

Massimo De Marco Giglio

Redattore

Appassionato d’anime, videogiochi e armi (soprattutto quelle con danni Apeiron), cerca da anni la cura al FOXDIE che lo sta lentamente uccidendo.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (4)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza