League of Legends: personaggi LGBT prima o poi compariranno nel gioco

Greg Street conferma che è solo una questione di tempo prima che si trovi il modo giusto per inserirli nel titolo di Riot.

Un paio di settimane fa alla Game Developers Conference, il design director di League of Legends Greg Street ha parlato di come sia difficile bilanciare un gioco complicato come LoL. Prima di quella chiacchierata, in una intervista privata con Polygon, Street ha parlato di vari argomenti, dagli aggiornamenti al design (e redesign) dei campioni.

1

Durante questa conversazione, si è riuscito finalmente a fare luce sulla questione che circonda tutti quei fan non etero che non si sentono fedelmente rappresentati all'interno del gioco. Street ha confermato che è in intenzione del team aggiungere personaggi adatti a soddisfare le esigenze di un pubblico sempre più vasto, sostenendo che "sia un gesto dovuto sia ai giocatori che al mondo", tenendo a precisare che non sarà un qualcosa di forzato, ma un lavoro di adattamento coerente con la storia del gioco.

Di certo questa non è la prima volta che la tematica LGBT smuove il mondo dei videogiochi. Lo scorso anno Overwatch ha visto Tracer, una dei suoi protagonisti, rivelarsi lesbica, dopo mesi e mesi di speculazioni sulle preferenze sessuali dei vari personaggi del titolo.

In ogni caso è necessario ricordare che anche se Overwatch e League of Legends sono decisamente votati al multiplayer, entrambe le avventure hanno un lore ricco e ben definito attraverso fumetti, fan-fiction e cortometraggi animati. Street ha confermato che se e quando questa aggiunta LGBT avverrà, sarà in pieno stile Tracer: coerente e ad effetto.

Era ora?

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (1)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza