L'ultimo numero di Weekly Famitsu includeva un'intervista con il director di Resident Evil 2 Kazunori Kadoi, il direttore del team Yasuhiro Ampo e il produttore Yoshiaki Hirabayashi, i quali hanno fornito molti dettagli interessanti sul remake in uscita.

Come riportato da Dualshockers, Gli sviluppatori iniziano dicendo che sono stati sorpresi dalla ricezione positiva all'E3 e onorati dal premio Game Critics. Lo sviluppo sta "procedendo senza intoppi". Sono consapevoli delle grandi aspettative per il gioco e vogliono soddisfarle.

Ampo-san menziona che dal momento che il gioco uscirà due anni dopo Resident Evil 7: Biohazard, il team sapeva che dovevano superarlo visivamente. Dal momento che il team ha utilizzato il RE Engine per la prima volta, dovevano prima capire cosa potevano ottenere, ma è stato sorpreso dalle alte prestazioni. Successivamente, hanno puntato a una direzione diversa rispetto al gioco precedente. Mentre RE7 è fotorealistico e organico, RE2 è un po' più cinematografico.

Hirabayashi-san afferma che il gioco è stato ottimizzato fino a poco prima della presentazione dell'E3 e ha affermato che c'era molta tensione in occasione del reveal.

Nel gioco, Leon ha 21 anni e Claire ha 19 anni. Sono stati catturati da modelli reali. Per creare i loro costumi, è stato realizzato un nuovo design considerando il tipo di attrezzatura che avrebbero usato. L'attrezzatura non sarà troppo pesante, altrimenti sarebbe troppo facile sconfiggere gli zombie. Allo stesso tempo, gli sviluppatori non potevano realizzare un'attrezzatura troppo leggera, poiché in questo caso diventerebbe difficile sopravvivere.

Interessante, il volto di Leon è stato scansionato da un attore, ma il corpo appartiene a un'altra persona, un occidentale che lavora in Capcom e che aveva una struttura corporea adatta al personaggio. Questo approccio è stato scelto perché era difficile trovare qualcuno che avesse sia il viso che il corpo adatti per interpretare Leon. Anche per Claire il corpo e il viso sono stati scansionati separatamente.

residentEvil_2_2
residentEvil_2_5

Ci sono state molte discussioni sulla realizzazione degli zombi: dal momento che sono vicini agli umani, hanno cercato di non farli apparire troppo simili a dei mostri. Dopotutto, ciò che rende terrificanti gli zombi è che una volta erano umani.

residentEvil_2_4

A proposito di modelli, il vero modello 3D di Leon nel gioco è stato utilizzato per creare la statua della Collector's Edition, che è stata poi ulteriormente ottimizzata da un artista.

Mentre trovare il giusto design per Leon è stato impegnativo, il suo modello facciale è stato relativamente semplice. Tuttavia, la sua acconciatura richiedeva molte prove. L'immagine complessiva è più vicina alla sua apparizione in Resident Evil 4. Se il team avesse mantenuto l'acconciatura originale dal vecchio Resident Evil 2, questo avrebbe creato un senso di incompatibilità.

Ovviamente anche Ada Wong apparirà nel gioco, ma gli sviluppatori non hanno fornito altri dettagli.

Per Claire, inizialmente hanno provato con il design originale, ma quel costume era piuttosto difficile da progettare, quindi hanno optato per un approccio più moderno. Detto questo, ovviamente hanno mantenuto il colore rosso. Hanno anche fatto in modo di sottolineare che lei ha 19 anni nel suo design. Dal momento che appare su una moto le hanno dato un look da motociclista. Nel gioco, Claire è ottimista e abbastanza coraggiosa da rimanere bloccata da sola. Il design di Claire risulterà forse più femminile dell'originale.

residentEvil_2_3
residentEvil_2_13

Gli sviluppatori si sono sforzati di includere accessori compatibili con il 1998.

Anche Sherry sembra un po' più grande e anche il suo comportamento è un po' più maturo.

Sebbene non possano condividere nulla sull'aspetto di Ada nel gioco, è stato confermato che hanno lavorato molto duramente sul suo design ed è stato molto più impegnativo rispetto a Claire. Il personaggio sarà rivelato in un secondo momento.

Nella demo E3 del gioco, è stato possibile lasciare la stazione di polizia, ma, a quanto pare, nessuno lo ha notato, quindi non è stato mostrato pubblicamente.

Per quanto riguarda i minigiochi, non possono dire molto oltre alla presenza di The 4th Survivor e The Tofu Survivor, ma stanno lavorando al gioco in modo che possa essere giocato molte volte. Stanno preparando "qualcosa" per abilitare molta rigiocabilità, forse anche più che in RE7.

Gli sviluppatori pensano che il gioco sarà interessante anche per i "velocisti" e anche una run esclusivamente con il coltello è teoricamente possibile.

Il gioco sarà giocabile al Tokyo Game Show, e gli sviluppatori incoraggiano i partecipanti a dare un'occhiata fuori dalla stazione di polizia questa volta...

Lo sviluppo sta entrando nello sprint finale e il team è sicuro che sarà in grado di completare il gioco senza problemi, incoraggiando sia i nuovi giocatori che i fan originali a provarlo con una nuova prospettiva.

Resident Evil 2 è in arrivo per PS4, Xbox One e PC il 25 gennaio 2019.

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Altri articoli da Matteo Zibbo