Nintendo ha lanciato una vera bomba alla fine della sua presentazione E3 quando ha confermato che il sequel di The Legend of Zelda: Breath of the Wild è in fase di sviluppo.

È ancora presto, il sequel non ha nemmeno un nome. Ma è interessante sapere che il team è ispirato a Red Dead Redemption 2 di Rockstar, riporta Gamingbolt.

IGN ha parlato con il produttore di Zelda Eiji Aonuma riguardo a quali titoli il team di sviluppo stava giocando e che cosa li ha ispirati. Aonuma ha risposto "ho sentito che molte persone stavano giocando a Red Dead Redemption 2." Non è stato chiarito come questo influenzerà il nuovo gioco di Zelda.

Poi, di nuovo, interrogato sui mondi aperti che hanno ispirato l'intero team, Aonuma ha dichiarato: "quando stavo lavorando a Breath of the Wild, il director [Hidemaro Fujibayashi] stava giocando a Skyrim." L'esplorazione e la libertà del gioco ricorda The Elder Scrolls 5: Skyrim. Ora la vera domanda è quali miglioramenti verranno apportati all'attuale progetto di Breath of the Wild con il sequel.

The_Legend_of_Zelda_Breath_of_the_Wild_sequel_768x432

Che ne pensate?

The Legend of Zelda: Breath of the Wild, disponibile per Switch e Wii U, ha venduto oltre 14,27 milioni di unità dal lancio, diventando il titolo più venduto del franchise fino ad oggi.

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.