PokÚmon GO: Niantic dovrÓ pagare 4 milioni di dollari per il patteggiamento di una class action

Inoltre verrÓ creato un nuovo sito per le segnalazioni.

Niantic, la compagnia dietro a Pokémon GO, dovrà pagare quattro milioni di dollari di risarcimento per il patteggiamento di una class action.

I querelanti sono stati risarciti per i disturbi creati dai giocatori, specialmente al lancio dell'applicazione, che si intrufolavano nelle loro proprietà pur di catturare le creature di Game Freak. Uno dei querelanti addirittura ha dimostrato di come si presentassero a casa sua gruppi di anche cento persone per volta, in qualsiasi orario della giornata, smaniose di catturare un Pokémon.

La cosa interessante è che solo una piccolissima parte dei quattro milioni di dollari finirà nelle tasche dei querelanti. Le dodici persone coinvolte nella class action infatti otterranno solo 1.000 dollari ciascuno, contro i 2.500 richiesti. I soldi restanti invece serviranno per coprire le spese legali della causa, che è durata ben tre anni. Insomma, alla fine chi ci ha veramente guadagnato sono gli avvocati.

Pok__mon_GO

Inoltre Niantic ha accettato di creare un nuovo sito e un sistema di segnalazioni per Pokémon GO. La promessa è quella di risolvere il 95% dei casi entro 15 giorni dalla segnalazione.

Fonte: Gamepur

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Mass Effect: Legendary Edition - recensione

“SarÓ leggen...non ti muovere...dario!”

'Diablo 4 farÓ avanzare l'intero genere degli action RPG'

Grandi ambizioni dietro al progetto, parla Activision Blizzard.

Articolo | Geralt di Rivia: un protagonista disabile

"Non ho smesso di pensare a questa questione".

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza