The Last of Us Part II non includerà una modalità multiplayer

Ma un'esperienza di questo tipo potrebbe arrivare in futuro come potenziale progetto autonomo.

Naughty Dog ha confermato che The Last of Us Part 2, contrariamente a quanto detto in precedenza, eliminerà la modalità multiplayer del primo gioco e si concentrerà sul single player.

Il multiplayer di TLOU2 è emerso originariamente durante l'E3 2018, quando i co-director Kurt Margenau e Anthony Newman dissero a vari siti che la modalità Factions sorprendentemente divertente del primo gioco sarebbe tornata per il sequel.

Newman, ad esempio, assicurò a Gamespot che "Factions sta tornando", mentre Margenau rivelò che sebbene lo studio non "parlerà ancora dei dettagli su quale forma prenderà ... possiamo confermare che ci sarà il multiplayer".

Tuttavia, nel frattempo le cose sono chiaramente cambiate. Parlando con USGamer durante il recente evento stampa di The Last of Us Part II, la lead game designer Emilia Schatz ha spiegato che "ci stiamo concentrando su un'esperienza per giocatore singolo, quindi stiamo realizzando un gioco single player". Un portavoce di Sony ha successivamente confermato che il multiplayer non sarà più incluso.

E mentre alcuni potrebbero lamentarsi della scomparsa della modalità Factions di The Last of Us, la buona notizia è che la storia principale si preannuncia davvero speciale.

Tuttavia, in seguito è arrivato un piccolo aggiornamento da parte di Naughty Dog riguardo il multiplayer. Secondo quanto apparso sulla pagina Facebook dello studio, gli sviluppatori hanno scelto di non includere il multiplayer in The Last of Us Part II perché "la campagna per giocatore singolo è di gran lunga il progetto più ambizioso che Naughty Dog abbia mai intrapreso", ma un'esperienza multiplayer nell'universo di The Last of Us è ancora in corso come un potenziale progetto autonomo o qualcos'altro.

71170740_10162283106230246_7356116021163327488_n

Che ne pensate?

In altre notizie di TLOU2 abbiamo appreso che tutti i nemici in questo sequel avranno un nome, un modo per enfatizzare la brutalità dei combattimenti.

The Last of Us Part II arriverà su PS4 il 21 febbraio del prossimo anno.

Fonte: Eurogamer.net - Naughty Dog.

Vai ai commenti (2)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Un gioco più spaventoso del primo Silent Hill? Silent Hill in prima persona

I fan celebrano con una breve demo i 20 anni dell'amato gioco.

Days Gone incontra Death Stranding con un serbatoio della moto con tanto di Bridge Baby

Il gioco di Bend Studio riceve alcuni oggetti a tema Death Stranding.

In The Last of Us Part II ogni nemico umano avrà un nome

Un nuovo livello di brutalità nei combattimenti e un modo per mettere a disagio il giocatore nell'uccidere indiscriminatamente.

Articoli correlati...

Moons of Madness - recensione

Rock Pocket Games ci porta su Marte, alla scoperta dell'orrore che si cela nelle profondità del cosmo.

Commenti (2)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza