The Last of Us: Parte II vittima di downgrade? Per un'analisi è esattamente il contrario

La versione finale sarebbe migliore delle build precedenti.

A quanto pare, The Last of Us Part II è persino migliorato rispetto alle build precedenti, secondo un'analisi tecnica del canale YouTube NXGamer.

Il video, che potete vedere più in basso, arriva a questa conclusione prendendo in considerazione varie versioni mostrate dell'esclusiva PS4.

Nell'analisi del filmato mostrato allo State of Play, il gioco è in esecuzione su PS4 Pro e sembra proprio che il gioco sia migliorato sotto il punto di vista dell'illuminazione, in quanto questa appare più calda e offre una migliore visione dei dettagli.

In particolare, rispetto al trailer della Paris Games Week 2017, sono stati modificati diversi aspetti, come i muscoli delle braccia dei personaggi che sono ora molto più definiti.

In un'epoca in cui i giocatori sono stati abituati a versioni finali pesantemente "downgradate", i fan di The Last of Us Part II possono stare tranquilli, perché a quanto pare l'atteso titolo non sarà vittima di downgrade.

Le animazioni di Ellie si muovono rapidamente nell'ambiente, ma anche piccoli dettagli come il movimento degli occhi dei nemici saranno presenti nel gioco.

Un altro dettaglio nel sistema di combattimento che è stato notato durante l'analisi di NXGamer, è che le frecce si attaccano realisticamente alla parte del corpo colpita e la freccia scoccata rimane attaccata.

Ecco qui la video analisi:

The Last of Us Part II uscirà il 19 giugno per PlayStation 4.

Che ne dite?

Fonte: Gamepur.

Vai ai commenti (6)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Remothered: Broken Porcelain, l'atteso horror italiano, è stato rinviato

Gli sviluppatori annunciano la nuova data di uscita.

Silent Hill per PS5 ancora al centro dei rumor. L'annuncio nel 2020 confermato?

Le ultime dal più noto degli insider in ambito horror.

'Xbox Series X ha risolto molti dei problemi dell'attuale generazione di console'

Bloober Team spiega che solo grazie alla console next-gen è stato possibile realizzare The Medium.

Song of Horror - recensione

La melodia della paura.

Commenti (6)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza