Death Stranding profetico sul Coronavirus? 'Fossi stato un profeta avrei creato un gioco best seller' afferma Hideo Kojima

L'opinione di Kojima-san durante un'intervista.

Durante il Summer Game Fest, Hideo Kojima è stato protagonista di un'intervista diretta da Geoff Keighley in cui ha parlato di Death Stranding. A tal proposito, Kojima-san ha voluto mettere in chiaro una volta per tutte che non è un profeta affermando: "Non sono un profeta, ma se lo fossi probabilmente avrei creato un gioco che avrebbe venduto di più".

Alcuni fan infatti, ritengono che l'ultimo gioco di Kojima, Death Stranding, sia similmente profetico, in quanto credono che lo stato del mondo di gioco abbia predetto come potrebbe diventare la società dopo la pandemia da Coronavirus. Kojima dice che è una sciocchezza, perché, se fosse un profeta, avrebbe progettato un gioco che venderebbe più copie.

Kojima menziona anche che affermazioni simili sono state fatte in relazione ai suoi giochi passati - forse in particolare nella sua critica del complesso militare-industriale durante la serie Metal Gear. Di seguito potete dare uno sguardo all'intervista per intero.

Vi ricordiamo che Death Stranding è disponibile su PlayStation 4 e a partire da domani 14 luglio arriverà anche su PC. A questo link potete dare uno sguardo alla nostra recensione.

Fonte: VG247

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

The Wonderful 101 avrà un sequel? Platinum Games è molto interessata alla serie

Il sogno del producer Atsushi Inaba e del director Hideki Kamiya.

Carrion - recensione

Stavolta il mostro siete voi

Ninja Gaiden potrebbe tornare come esclusiva Xbox Series X

Team Ninja starebbe lavorando a un nuovo capitolo principale.

Marvel's Iron Man VR - recensione

L'Endgame della prima generazione PSVR?

Commenti (29)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza