The Last Of Us Parte II: per sviluppare l'area del museo ci sono voluti ben due anni

Le rivelazioni di uno sviluppatore.

Dopo anni di attesa, The Last of Us Parte II è uscito nel mese di giugno. Il gioco è stato acclamato dalla critica, ma anche ricevuto molte discussioni contrastanti che spesso hanno fatto emergere tensioni tra i fan ed i creatori. Ma a prescindere da tutto ciò, il gioco è stato senza dubbio un vero e proprio successo. In una recente news abbiamo scoperto che ci sono voluti oltre 2.000 sviluppatori per portare a termine il gioco, ma ora possiamo dare uno sguardo più approfondito su una particolare sessione.

Il livello del museo nel gioco viene ricordato da molti con affetto, soprattutto perché è il più grande richiamo al gioco originale. In un recente episodio dell'account YouTube Game Maker's Toolkit, il level designer Evan Hill ha rivelato che ci sono voluti circa due anni interi di lavoro per creare quel livello. Lo sviluppatore descrive come è stato creato, rivelando addirittura che alcune sezioni sono state rifatte circa 25 volte.

"Praticamente ci sono voluti due anni interi", afferma Hill. "Il grande segreto per tutto il level design di Naughty Dog è solo del grande lavoro. Avevamo delle idee di fondo, ma c'erano alcuni livelli in questo gioco che sono stati rifatti circa 25 volte".

Vi ricordiamo che The Last of Us Parte II è disponibile su PlayStation 4.

Fonte: GamingBolt

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza