Deathloop 'non è fast food, è alta cucina': il game director Dinga Bakaba non si preoccupa di numeri e vendite

La mentalità di Arkane.

Lo studio che sta sviluppando Deathloop, Arkane, è abituato a creare giochi di nicchia con budget medio piccoli. Con Deathloop dovranno fare il grande salto: vendere un paio di milioni di copie non basterà più, si dovrà puntare alle decine. Il game director Dinga Bakaba però non sembra preoccupato di questo aspetto, ed è convinto che Bethseda sostenga pienamente il suo team e vuole che faccia "cose da Arkane." Riguardo alla questione dei numeri e delle vendite ha anche commentato:

"Vogliamo dare ai giocatori qualcosa che li appassioni davvero. Qualcosa che ricorderanno. Qualcosa di cui parleranno. Forse qualcosa che odieranno, ma almeno qualcosa che non faccia loro provare... apatia, fondamentalmente. L'apatia è il nemico di quello che facciamo", dice Bakaba. "Questo non è fast food. Questa è alta cucina. Quindi forse non ti piace il sapore, ma almeno c'è il gusto. Ha una personalità".

Cosa ne pensate di questo atteggiamento?

Fonte: IGN

Contenuti correlati o recenti

Horizon Forbidden West uscirà nel 2022? Il rinvio sarebbe possibile

Jeff Grubb ha sentito parlare di un rinvio e di un nuovo State of Play a settembre.

Abandoned: l'app Realtime Experience è finalmente disponibile al pre-load su PS5

Finalmente qualcosa di concreto mentre si parla di Kojima, Silent Hill e Metal Gear Solid 6.

Articoli correlati...

Commenti (6)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza