Activision Blizzard fa promesse per migliorare, ma non sembra davvero convinta

Non ben chiaro quanto Activision Blizzard si stia impegnando per migliorare la sua situazione.

Activision Blizzard ha condiviso una lettera dal presidente della compagnia e Chief Operating Officer Daniel Alegre in cui si mostrano i dati relativi alla diversità dell'intera compagnia e ha promesso di migliorare su questo fronte e anche sul fronte della disparità di salario, anche se il tono non sembrava molto deciso dal momento che questo impegno è stato mitigato da un avvertimento secondo il quale la compagnia potrebbe non riuscire a raggiungere questi obiettivi a causa di "rischi ed incertezze".

Nello specifico le promesse sono quelle di:

  • Assumere o impiegare ulteriori leader di Diversità, Equità ed Inclusione in Activision, Blizzard e King e nelle sue divisioni;
  • Legare gli obiettivi annuali di diversità ai rispettivi obiettivi di performance di Activision Blizzard King e della leadership esecutiva della divisione;
  • Investire in programmi di apprendimento e sviluppo che promuovano una cultura dell'inclusione;
  • Programmi di sponsorizzazione e tutoraggio esecutivi volti a sbloccare la mobilità verso le posizioni più alte in azienda per i Gruppi Etnici Sottorappresentati e le donne;
  • Continuare a far evolvere il sistema di reclutamento e talenti, incluso il lancio della ABK Academy
activisionblizzard

Alla fine della pagina, comunque, è presente una proverbiale "clausola scritta in piccolo" che protegge Activision nel caso in cui non dovesse riuscire ad implementare queste misure. Di certo non è una bella figura dal momento che la compagnia ha avuto a che fare con un fin troppi capi d'accusa finora, ma si spera che comincerà a prendere seriamente questo impegno per diventare un posto di lavoro migliore.

Fonte: VG24/7

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza