Se clicchi sul link ed completi l'acquisto potremmo ricevere una commissione. Leggi la nostra policy editoriale.

Ninja è stato accusato di usare i problemi legati alla salute mentale come una strategia di marketing

Dopo il ritorno allo streaming.
Dopo l’annuncio del “ritiro temporaneo” di Ninja (lo streamer Tyler Blevins) tutti i fan credevano che uno dei personaggi più famosi di Twitch si fosse fermato a causa di un burnout. Tuttavia non è così. Dopo qualche giorno infatti il ragazzo è tornato annunciando che continuerà a trasmettere, aumentando i suoi canali social.

La scorsa settimana Ninja ha twittato: "Ho bisogno di una pausa... Non so quando tornerò, né dove", ha rimosso le sue immagini del profilo su tutte le piattaforme e ha cambiato i suoi nomi di visualizzazione in "Utente non trovato".

Come potete vedere dal video nel tweet di Esport, durante l’ultima “live” Ninja si è arrabbiato parecchio dopo aver perso a Fortnite, per poi dire frasi che effettivamente facevano pensare ad un problema di salute mentale.

In realtà dopo non molti giorni, lo streamer ha rilanciato la sua proposta d'intrattenimento ludico passando ad uno streaming su tutti i canali social, compreso Twitter, Facebook, Tik Tok, Youtube e lo stesso Twitch.

Tutto questo ha portato molti a pensare che Ninja abbia sfruttato un problema grave come il burnout per poter fare pubblicità alla fine del suo contratto di esclusiva con Twitch che ora gli concede di trasmettere ovunque.

Molti suoi colleghi lo hanno insultato per questo suo modo di fare, compreso lo youtuber TheTacticalBrit Che ha così tweetato

Voi cosa ne pensate? fatecelo sapere nei commenti!

Commenti