CD Projekt RED: "ottimizzare The Witcher 3 non significa effettuare un downgrade grafico"

La qualità grafica non peggiorerà in questi ultimi mesi di lavoro.

The Witcher 3: Wild Hunt è considerato da buona parte della critica e da moltissimi appassionati uno dei primi videogiochi che metterà a dura prova le console di nuova generazione dimostrando fino a dove PS4 e Xbox One potranno spingersi dal punto di vista grafico.

CD Projekt RED ha decisio di ritardare l'uscita del titolo per lavorare ulteriormente all'ottimizzazione e potremmo aspettarci dei possibili downgrade della qualità e dell'impatto grafico volti a garantire i 1080p e 30 fps anche su Xbox One e PS4?

In un'intervista rilasciata al portale greco Eternity, l'art producer, Michal Stec ha sottolineato che ottimizzare non significa effettuare un downgrade grafico.

"No. Non stiamo effettuando dei downgrade. Stiamo ottimizzando il gioco ma lo stiamo facendo in un modo che non va ad intaccare l'impatto grafico. Per questo motivo abbiamo davanti molto lavoro e per questo abbiamo ritardato l'uscita del gioco, perché dobbiamo raggiungere il miglior risultato possibile su tutte le piattaforme".

Possiamo stare tranquilli da questo punto di vista? Che ne pensate, The Witcher 3: Wild Hunt andrà incontro ad un downgrade grafico?

Vai ai commenti (34)

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Contenuti correlati o recenti

Come è nata la Night City di Cyberpunk 2077? Ce lo spiega CD Projekt RED

Marthe Jonkers, Concept Art Coordinator dello studio, rivela il processo creativo dietro la città che fa da sfondo al gioco.

The Surge 2 si mostra nel trailer di lancio con i suoi brutali combattimenti

Il titolo di Deck13 sta per arrivare su PC e console.

Articoli correlati...

Cyberpunk 2077 non includerà alcuna fetch quest

Il senior quest designer Philip Weber parla della filosofia dello studio dietro la progettazione delle missioni secondarie.

In Cyberpunk 2077 i genitali saranno determinati dal tipo di corpo scelto

E gli altri personaggi si rivolgeranno a V chiamandolo per nome.

In Cyberpunk 2077 affronteremo 4 diverse tipologie di quest, ecco i dettagli

Ce ne parla il senior quest designer, Philipp Weber.

ArticoloGamescom 2019: Wasteland 3 - prova

Nel nevoso Colorado post-apocalittico di inXile Entertainment.

Commenti (34)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza