Rockstar: "la versione PC di GTA V faceva parte dei nostri piani sin dall'inizio"

Lo sviluppo è iniziato in contemporanea con le versioni Xbox 360 e PS3.

Annunciato ufficialmente solo pochi mesi fa e in uscita ben 18 mesi dopo la versione originale e 5 mesi dopo quelle next-gen, la versione PC di GTA V faceva parte dei piani di Rockstar sin dall'annuncio del progetto.

In un'intervista rilasciata a PC Gamer il director of technology Phil Hooker, il director of engineering Klaas Schilstra e il technical director Adam Fowler, hanno confermato che i lavori sulla versione PC del titolo sono iniziati in contemporanea con quelli sulle versioni Xbox 360 e PS3.

"Sapevamo che avremmo portato GTA V su PC sin dall'annuncio del progetto. Abbiamo preso delle decisioni tecniche basandoci su una futura versione PC. Lo sviluppo è iniziato molto presto ma poi abbiamo deciso di concentrarci sulle versioni PS3 e Xbox 360 in modo da ottenere il miglior titolo possibile per poi passare alle versioni next-gen.

"Poi abbiamo utilizzato l'architettura che sta alla base delle nuove console per aiutarci nello sviluppo su PC e per puntare alla creazione di un'esperienza ancora migliore rispetto a quella console."

La versione PC era quindi prevista sin dall'inizio e i lavori sono iniziati piuttosto presto ma l'attesa è durata comunque 18 mesi al fine di garantire un titolo di altissima qualità. Cosa pensate di questa decisione di Rockstar?

Vai ai commenti (23)

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Lupin III - The First - recensione

Il film d'animazione sul ladro gentiluomo alle prese con una grande mistero da risolvere.

Disney+ in Italia: data di lancio, prezzo, download e schermi condivisi

Il più agguerrito rivale di Netlix sta per arrivare.

1917 - recensione

Stringi i denti e vai.

Commenti (23)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza