Il Samsung District a Milano ospita The Witcher 3: Wild Hunt

In prova sui nuovi monitor curvi.

Il Samsung District, la nuova sede Samsung a Milano, ospita uno dei titoli più attesi del 2015 ovvero The Witcher 3: Wild Hunt.

L'edificio è stato infatti completato con ben 8 postazioni per testare la nuova opera di CD Projekt RED sui nuovi monitor curvi SD590C e SE510C di Samsung di cui vedete in calce una foto.

Grazie alla nuova tecnologia Samsung, i monitor riproducono una sorta di effetto 3D, donando alle avventure di Geralt di Rivia particolare realismo, definizione e profondità.

Per festeggiare l'arrivo in Italia del video game, ieri sera, Samsung ha offerto ai turisti, in visita per EXPO 2015 di cui la società è Official Global Partner, l'opportunità di provare il titolo e di acquistarlo, a partire dalle 23.59.

Vi ricordiamo che The Witcher 3: Wild Hunt è disponibile da oggi su PlayStation 4, Xbox One e PC.

Se non l'avete ancora fatto, qui potete leggere la nostra recensione di The Witcher 3: Wild Hunt.

1

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Tommaso Stio

Tommaso Stio

Redattore

Scopre il mondo dei videogiochi grazie a Nintendo e, da quel momento, non lo abbandona più. Particolarmente legato a Super Mario e Crash, continua negli anni a videogiocare, muovendosi senza meta, tra grandi produzioni e caratteristici titoli indie.

Contenuti correlati o recenti

Cyberpunk 2077 non includerà alcuna fetch quest

Il senior quest designer Philip Weber parla della filosofia dello studio dietro la progettazione delle missioni secondarie.

Borderlands 3 è il più grande lancio in versione fisica del 2019 in UK

I dati sottolineano che l'edizione fisica ha venduto meno della metà di Borderlands 2 al lancio nel 2012.

The Witcher incontra gli anni '80 grazie ad un artista russo

Geralt come Jena Plissken in "1997: Fuga da New York".

In qualche modo anche Borderlands 3 ha la sua modalità battle royale

Una missione del gioco riprende alcune meccaniche della famosa modalità.

Articoli correlati...

Cyberpunk 2077 non includerà alcuna fetch quest

Il senior quest designer Philip Weber parla della filosofia dello studio dietro la progettazione delle missioni secondarie.

In Cyberpunk 2077 i genitali saranno determinati dal tipo di corpo scelto

E gli altri personaggi si rivolgeranno a V chiamandolo per nome.

In Cyberpunk 2077 affronteremo 4 diverse tipologie di quest, ecco i dettagli

Ce ne parla il senior quest designer, Philipp Weber.

ArticoloGamescom 2019: Wasteland 3 - prova

Nel nevoso Colorado post-apocalittico di inXile Entertainment.

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza