E3 2016: Guerrilla parla di setting e gameplay di Horizon: Zero Dawn

Nuovi dettagli sulle avventure di Aloy.

1

La conferenza Sony si è concentrata sulle esclusive pensate per PlayStation 4 e tra quelle che hanno dimostrato un potenziale davvero notevole, per l'ennesima volta, spicca Horizon: Zero Dawn.

L'ultima fatica di Guerrilla Games si è mostrata in un video gameplay davvero spettacolare, e per alimentare ancora di più l'interesse dei fan, la software house ha deciso di condividere alcune informazioni sul mondo di gioco e sul gameplay. Scopriamo i dettagli condivisi dal managing director, Herman Hulst.

  • Hulst ha sentito alcune interessanti speculazioni sulla zona del mondo in cui è ambientato il gioco e ha confermato che ci sono dei riferimenti al mondo reale.
  • Il gameplay viene definito come intuitivo. Nel gioco ci sarà una parte più guidata dalla trama per capire come funzionano le cose ma non sarà un tutorial esteso.
  • Le macchine attaccano in modi molto diversi quindi il modo in cui potremmo approcciarsi ai nemici è molto vario.
  • Il loot dei nemici può essere usato come parti per costruire equipaggiamento o essere portato ai mercanti. C'è un'economia che permette di comprare nuove armi e nuovi vestiti. Uno per esempio protegge dal veleno.
  • La maggior parte del tempo Aloy sarà sola. Potrà conoscere delle persone e occasionalmente essere aiutata ma non accadrà spesso.
  • Aprire la ruota delle armi provoca uno slow motion e non ferma completamente il tempo perché gli sviluppatori non volevano eliminare l'immersione nel mondo di gioco ma volevano comunque garantire un po' di tempo per pensare.
  • Aloy può sfruttare alcuni oggetti della vecchia tecnologia. Uno è un oggetto attaccato al suo orecchio che le permette di effettuare uno scan della zona di gioco, l'altro è la sua lancia che è in grado di hackerare le macchine. Questo override creerà degli alleati utilizzabili anche per spostarsi nel mondo di gioco.
  • Nel mondo di gioco il cataclisma è avvenuto circa 50 anni nel futuro rispetto ai nostri giorni mentre il gioco è ambientato 1000 anni dopo il cataclisma (3070 circa?).

Seguite il nostro reportage dall'E3 per tutte le novità sul mondo PlayStation e molto altro.

Fonte: DualShockers

Vai ai commenti (5)

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darā ragione.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (5)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza