CD Projekt RED: abbiamo convinto i giocatori a non piratare The Witcher 3

Marcin Iwinski parla della strategia dello studio.

La pirateria per quanto combattuta attraverso DRM sempre più sofisticati è sicuramente una delle piaghe del mondo dei videogiochi e gli sviluppatori si trovano costantemente di fronte a dati che indicano quanto del loro lavoro è andato "sprecato" a causa di coloro che non comprano il loro prodotto.

CD Projekt RED, e in particolare Marcin Iwinski, ha parlato di questo aspetto sottolineando come la software house sia in un certo senso riuscita a convincere i giocatori a non piratare.

"Con The Witcher 3 (ed è successo anche con The Witcher 2), abbiamo pubblicato un gioco senza alcuna protezione. Quindi al day one potete comprare il gioco da GOG e darlo a un amico senza problemi. Datelo a un amico e funziona ma abbiamo comunque venduto 10 milioni di unità su tre piattaforme. Il fattore pirateria è stato irrilevante, credo perché non forziamo le persone a comprare qualcosa, possiamo solo convincerli a farlo. Quindi crediamo assolutamente nella carota, non nel bastone. In ogni caso se avete una copia piratata non avrete gli obiettivi e gli update.

"Ogni gioco ha una crack al day one, le versioni piratate arrivano comunque. Vogliamo essere chiari sul fatto che non supportiamo le protezioni ma che allo stesso tempo non siamo a favore della pirateria, ma siamo assolutamente contro. Ho visto molti commenti sui forum che dicono 'hey non potevo permettermi questo gioco a prezzo pieno ma questi ragazzi sono così giusti, hanno sempre cercato di fare la cosa migliore, dare un prodotto con molto valore, offrire DLC gratis che ho deciso solo di comprare il gioco quando era in promozione o in sconto."

CD Projekt pensa, quindi, che l'unico modo per combattere la pirateria sia quello di essere sempre dalla parte del giocatore con contenuti di qualità venduti a un prezzo giusto e con una marcata attenzione per la community. Cosa pensate delle parole di Iwinski?

Fonte: SegmentNext

Avete letto gli ultimi rumor sulla GOTY di The Witcher 3?

Vai ai commenti (10)

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Contenuti correlati o recenti

Come è nata la Night City di Cyberpunk 2077? Ce lo spiega CD Projekt RED

Marthe Jonkers, Concept Art Coordinator dello studio, rivela il processo creativo dietro la città che fa da sfondo al gioco.

The Surge 2 si mostra nel trailer di lancio con i suoi brutali combattimenti

Il titolo di Deck13 sta per arrivare su PC e console.

Articoli correlati...

Cyberpunk 2077 non includerà alcuna fetch quest

Il senior quest designer Philip Weber parla della filosofia dello studio dietro la progettazione delle missioni secondarie.

In Cyberpunk 2077 i genitali saranno determinati dal tipo di corpo scelto

E gli altri personaggi si rivolgeranno a V chiamandolo per nome.

In Cyberpunk 2077 affronteremo 4 diverse tipologie di quest, ecco i dettagli

Ce ne parla il senior quest designer, Philipp Weber.

ArticoloGamescom 2019: Wasteland 3 - prova

Nel nevoso Colorado post-apocalittico di inXile Entertainment.

Commenti (10)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza