Bacha: "per noi di CD Projekt creare una storia è sempre stato più importante di combattere i mostri"

Lo story director parla anche dell'industria polacca.

Alcuni potrebbero non essere d'accordo nel definirlo un capolavoro ma non si può negare il fatto che The Witcher 3: Wild Hunt sia uno dei migliori giochi dell'attuale generazione.

Il lavoro di CD Projekt RED si è rivelato eccelso sotto diversi aspetti e uno dei più apprezzati rimane la storia e gli intrecci narrativi. Lo story director della software house polacca, Marcin Blacha, ha parlato proprio dell'importanza della narrazione e della "scuola polacca" in un'intervista concessa a Culture.pl.

"È interessante notare come tutti gli autori che hanno lavorato alla sceneggiatura e ai meccanismi della prima parte di The Witcher abbiano giocato agli RPG carta e penna e in Polonia si gioca a un RPG in maniera leggermente diversa rispetto a quanto avviene in occidente. Per esempio, in Polonia la vecchia versione di Dungeons & Dragon non è mai stata popolare, quella con il gamesmaster. In Polonia era più importante raccontare la storia rispetto a lanciare i dadi. Ciò che conta è la psicologia dei personaggi, il modo in cui la storia viene raccontata simulando il mondo in cui avviene. Questo modo di pensare è visibile anche in The Witcher.

1

"Per noi era davvero importate creare un mondo credibile dove i personaggi avevano una profondità psicologica e i loro dialoghi erano multidimensionali. Una storia, una trama è sempre stata più importante rispetto a un combattimento con dei mostri. The Witcher 3 sembra essere la culminazione di questo modo di pensare".

Per quanto riguarda l'industria videoludica polacca, Bacha è convinto che ci siano alcune feature che possano in un certo senso formare una scuola di game design comune. L'immaginazione e la capacità di avere un'anima all'interno del gioco sono le caratteristiche comuni di diversi team secondo lo story director di CD Projekt.

Cosa pensate delle parole di Bacha e dell'importanza data alla storia?

Vai ai commenti (36)

Riguardo l'autore

Alessandro Baravalle

Alessandro Baravalle

Redattore

Si avvicina al mondo dei videogiochi grazie ad un porcospino blu incredibilmente veloce e a un certo "Signor Bison". Crede che il Sega Saturn sia la miglior console mai creata e che un giorno il mondo gli darà ragione.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Cyberpunk 2077 non includerà alcuna fetch quest

Il senior quest designer Philip Weber parla della filosofia dello studio dietro la progettazione delle missioni secondarie.

In Cyberpunk 2077 i genitali saranno determinati dal tipo di corpo scelto

E gli altri personaggi si rivolgeranno a V chiamandolo per nome.

In Cyberpunk 2077 affronteremo 4 diverse tipologie di quest, ecco i dettagli

Ce ne parla il senior quest designer, Philipp Weber.

ArticoloGamescom 2019: Wasteland 3 - prova

Nel nevoso Colorado post-apocalittico di inXile Entertainment.

Commenti (36)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza