Durante un incontro a porte chiuse con Square Enix e il produttore di Final Fantasy VII Remake, Yoshinori Kitase, si è parlato della suddivisione dei capitoli dell'atteso titolo. Kitase è stato cauto e non del tutto pronto a discuterne ancora, ma ha comunque fornito qualche risposta, anche se in seguito le dichiarazioni sono state chiarite da Square Enix, riporta GameInformer.

Quando è stato chiesto direttamente quanti giochi ci saranno, Kitase ha dichiarato che non sono ancora abbastanza sicuri. "Non possiamo dirlo con certezza perché non lo sappiamo nemmeno noi", ha risposto. È stato quindi chiesto se si aspettano una velocizzazione dello sviluppo per i futuri giochi della compilation di Final Fantasy VII Remake. Kitase ha risposto dicendo che i lavori su personaggi e cose simili sono finiti e questo renderà alcune cose più facili, i nuovi ambienti richiederanno probabilmente ancora del tempo. "Non mi aspetto che sia un tempo più corto", ha detto.

final_fantasy_vii_remake_e3_2019_screenshot_6

In seguito, Square Enix ha inviato un'email che chiariva le dichiarazioni e in qualche modo contraddiceva quanto detto. Nell'e-mail, un rappresentante ha dichiarato "mentre il team di sviluppo termina il primo gioco del progetto, sta pianificando anche il volume dei contenuti per il secondo. A causa del lavoro già svolto nel primo gioco, prevediamo che lo sviluppo del secondo gioco sarà più efficiente, ma per ora vorremmo concentrarci sullo sviluppo del primo titolo. "

Kitase ha anche detto che ogni gioco nella compilation avrà gli stessi contenuti di un titolo principale della serie Final Fantasy.

Final Fantasy VII Remake è in uscita su PlayStation 4 il 3 marzo 2020.

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.