"La vecchia Blizzard non esiste pi" dicono gli sviluppatori del primo Diablo

David Brevik, Erich e Max Schaefer dicono la loro.

Il 2018 non è stato un anno propriamente felice per Blizzard. Dall'annuncio di Diablo: Immortal per i dispositivi mobile lo scorso anno durante la BlizzCon, la società ha dovuto in seguito far fronte a vari licenziamenti, nonostante i profitti fossero più che positivi, per non parlare delle ultime controversie riguardanti la sospensione di un giocatore di Hearthstone che si è schierato con le proteste ancora in atto ad Hong Kong.

Durante l'ExileCon, la conferenza dedicata ai fan di Path of Exile, i creatori del primo Diablo, David Brevik, Erich Schaefer e Max Schaefer, hanno detto la loro sulle recenti controversie in casa Blizzard. "La società non è 'in un certo senso cambiata', ma è proprio cambiata del tutto" ha dichiarato Brevik. "La vecchia Blizzard è sparita" ha aggiunto Max Schaefer. "Quando abbiamo lasciato la società c'erano 180 dipendenti in totale, mentre ora ce ne sono migliaia. L'intera struttura è cambiata, ma Activision non ha avuto nessuna influenza. Ai tempi Blizzard era sola, a parte qualche azionista di Vivendi, mentre ora è un vero impero che deve pensare prima al profitto".

Brevik e i fratelli Schaefer hanno dichiarato che anche durante lo sviluppo di Diablo 2, c'è stata una costante battaglia sulla sua estetica cruenta e satanica tra Blizzard North e Blizzard Entertainment, il ramo principale dell'azienda che è stata originariamente fondata da Mike Morhaime, Allen Adham e Frank Pearce. Ma poiché Blizzard ha continuato a crescere dopo il successo di Diablo, Warcraft e StarCraft, è diventato più difficile per il trio concentrarsi sul design creativo ed evitare la burocrazia aziendale.

blizzard

I tre sviluppatori hanno lasciato Blizzard nel 2003, quando ancora gli eSports non avevano ancora preso piede. Tuttavia, sempre durante l'intervista, è stato chiesto loro cosa ne pensassero della presa di posizione da parte della società nei confronti del giocatore di Hearthstone e dei due presentatori che sono stati espulsi. "A causa della sua struttura, ora Blizzard pensa al suo tornaconto. Questa è stata una di quelle situazioni in cui non vi è un vincitore, perché se non avessero preso provvedimenti cosa sarebbe successo? Chiunque avrebbe potuto dire la sua su qualsiasi argomento non inerente ai giochi. Tuttavia, la loro decisione non è piaciuta ai giocatori: potevano gestire la cosa in altro modo, per questo dopo si sono dovuti scusare".

L'evento che ha visto protagonisti i tre sviluppatori ha portato anche nuovi annunci, tra cui Path of Exile 2 e Path of Exile per dispositivi mobile.

Fonte: PCGamer

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Claudia Marchetto

Claudia Marchetto

Redattore

Contenuti correlati o recenti

Kingdoms of Amalur Re-Reckoning, l'espansione Fatesworn ha data di uscita e nuovo trailer

Ecco tutti i dettagli per il nuovo contenuto di Kingdoms of Amalur: Re-Reckoning.

The Legend of Zelda Majora's Mask aveva un segreto nascosto nel cielo scoperto dopo oltre 20 anni

Un programmatore ha scoperto un segreto nel cielo di Zelda: Majora's Mask.

Cyberpunk 2077? No, il vero problema di CD Projekt GOG e le perdite sono impressionanti

Ancora problemi per CD Projekt con GOG dopo Cyberpunk 2077.

Cyberpunk 2077 ora ha un orologio da $500 con un NFT allegato

Un modo per festeggiare il primo anno di Cyberpunk 2077.

Articoli correlati...

Recensione | Gloomhaven - Dal cartone al digitale il passo ... falso

Il celebre gioco da tavolo arriva in formato digitale.

'The Elder Scrolls VI dovr essere un gioco decennale' come Skyrim

Todd Howard punta forte su The Elder Scrolls VI.

Project Awakening vivo e il nuovo video sfoggia un Cyllista Engine che flirta con il fotorealismo

Cygames ci mostra il motore grafico alla base di Project Awakening.

The Elder Scrolls VI potrebbe non uscire prima del 2026

Sar un'attesa lunghissima per The Elder Scrolls VI?

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza