Final Fantasy VII Remake non subirà rinvii a causa del Coronavirus ma potrebbero esserci problemi per le copie fisiche

Square Enix non ritarderà il lancio in programma per aprile.

Square Enix, dopo aver valutato l'impatto globale della pandemia di Coronavirus (COVID-19), ha confermato che proseguirà con il lancio del 10 aprile su PS4 di Final Fantasy VII Remake. Tuttavia, la società ha dichiarato che la diffusione del virus potrebbe causare problemi nella distribuzione di copie fisiche.

Stando a una dichiarazione pubblicata sull'account Twitter ufficiale di FFVII Remake, "i cambiamenti imprevedibili nel panorama della distribuzione e della vendita al dettaglio" hanno aumentato la probabilità che i fan non possano ottenere le loro copie fisiche del gioco il 10 aprile. Square Enix ha dichiarato che fornirà ulteriori informazioni il marzo 20.

"A causa delle circostanze straordinarie che il mondo sta affrontando con la pandemia di COVID-19, vogliamo aggiornarvi su come questo avrà un impatto sulla prossima uscita di Final Fantasy VII Remake", si legge nella nota. "La nostra priorità è il benessere e la sicurezza dei nostri fan e clienti, tenendo conto dei consigli del governo regionale e dell'Organizzazione mondiale della sanità".

"Proseguiremo con il lancio mondiale di Final Fantasy VII Remake del 10 aprile. Tuttavia, con i cambiamenti imprevedibili nel panorama della distribuzione che variano da un paese all'altro, è sempre più probabile che alcuni di voi non siano in grado di ottenere la propria copia del gioco alla data di uscita".

"Stiamo monitorando la situazione su base giornaliera e stiamo collaborando con i nostri partner, i rivenditori e i team Square Enix in Europa e nelle Americhe, per fare tutto il possibile per garantire che la maggioranza di voi possa giocare il titolo il 10 aprile."

Che ne pensate?

Fonte: Gamespot.

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Elden Ring è stato progettato per stressare meno i giocatori senza ridurre la difficoltà dei nemici

FromSoftware non vuole stressare troppo i giocatori di Elden Ring ma il grado di sfida non sarà ridotto.

Mass Effect Legendary Edition è l'offerta di Amazon assolutamente da non perdere

Un motivo in più per acquistare Mass Effect Legendary Edition.

Elden Ring e George R.R. Martin? Brandon Sanderson, autore di Mistborn 'critica' la scelta

"Dovevano scegliere me per Elden Ring!" afferma scherzosamente.

Articoli correlati...

Recensione | Gloomhaven - Dal cartone al digitale il passo è... falso

Il celebre gioco da tavolo arriva in formato digitale.

'The Elder Scrolls VI dovrà essere un gioco decennale' come Skyrim

Todd Howard punta forte su The Elder Scrolls VI.

Project Awakening è vivo e il nuovo video sfoggia un Cyllista Engine che flirta con il fotorealismo

Cygames ci mostra il motore grafico alla base di Project Awakening.

The Elder Scrolls VI potrebbe non uscire prima del 2026

Sarà un'attesa lunghissima per The Elder Scrolls VI?

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza