In Animal Crossing: New Horizons i progressi dell'isola sono legati al primo residente e i giocatori sono perplessi

Cosa succede se il primo residente smette di giocare?

Ormai i giocatori sanno che in Animal Crossing: New Horizons è possibile avere solo un'isola per console (ed è per questo che molte persone hanno valutato negativamente il gioco su Metacritic). Più utenti possono creare il proprio personaggio, ma tutti vivono nella stessa isola condivisa.

Ciò consente di vedere il proprio spazio fiorire quando non ci siete, in quanto gli altri utenti possono contribuire con diverse faccende e lasciare messaggi e regali. Ma, come stanno scoprendo ora gli utenti, la prima persona che accede al gioco risulta il primo residente su cui gli altri giocatori devono fare affidamento. Decisioni su come costruire e posizionare edifici, come ad esempio il Museo, sono ad opera del giocatore principale, in quanto "rappresentante dell'isola".

Questa discussione è stata creata all'interno di Reddit ed è una sorta di avvertimento per coloro che hanno figli, fratelli o sorelle che potrebbero annoiarsi dopo poco tempo. "Questo potrebbe sembrare un problema di poco conto, fino a quando il primo residente non sarà magari tuo figlio che dopo un mese o due smette di giocare" ha dichiarato un giocatore.

ac

Sembra quindi che se il giocatore principale smette di entrare nel gioco, non resta che resettare tutto quanto e ricominciare da capo su una nuova isola. State quindi attenti se volete giocare con altri membri della vostra famiglia!

Vi ricordiamo che Animal Crossing: New Horizons è disponibile in esclusiva su Nintendo Switch. A questo link potete dare uno sguardo alla nostra guida completa.

Fonte: Eurogamer.net

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

In Animal Crossing: New Horizons è possibile fare la cacca e i giocatori ne sono curiosamente molto felici

Anche la vostra controparte virtuale ha bisogno di espletare funzioni fisiologiche, diamine!

Animal Crossing: New Horizons - recensione

Un po' Minecraft, un po' The Sims, un po' Death Stranding: ecco il ritorno del life sim più speciale che ci sia.

Commenti (2)

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza