Square Enix e l'impatto del COVID-19: 'non abbiamo potuto sviluppare nulla'

Lo afferma il CEO Yosuke Matsuda.

La pandemia di COVID-19 ha colpito duramente tutti i settori e non è stata risparmiata nemmeno l'industria videoludica, sotto un certo punto di vista. Nel periodo del lockdown, in realtà, il settore dei videogiochi è cresciuto molto ma lo sviluppo dei titoli è stato minato dal distanziamento sociale, che ha costretto gli studi a lavorare da remoto.

Tra questi studi, troviamo anche Square Enix, lo sviluppatore di Final Fantasy. In questo caso specifico, il CEO della compagnia, Yosuke Matsuda, si è detto molto preoccupato per le sorti del settore in un'intervista con Financial Times (via ResetEra).

Matsuda, ha confermato che nel periodo dei blocchi totali l'industria ha registrato una crescita ma la produzione di nuovi progetti e giochi si è "congelata".

"L'impatto sulla produzione è stato forte e avrà conseguenze in futuro. Abbiamo riscontrato effetti positivi per quello che stiamo già vendendo, ma la produzione si è congelata. Non abbiamo potuto sviluppare nulla".

final_fantasy_16_esclusiva_ps5_rumor_tornano_ribalta_v4_461357

La situazione è piuttosto preoccupante secondo il CEO, ma non tutte le produzioni si sono totalmente bloccate. Di sicuro lo sviluppo ha subito un rallentamento e questo lo abbiamo visto con i numerosi rinvii di giochi attesi per quest'anno.

Che ne pensate?

Fonte: ResetEra.

Vai ai commenti (9)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

PlayStation Game Pass? 'Non aspettatevi le grandi esclusive Sony al day one come su Xbox'

Jason Schreier ci tiene a fare chiarezza sul 'Game Pass' di Sony.

'PlayStation Game Pass sarà anche su PC'

Il "Game Pass" di PlayStation sarà su PC per una insider sempre più credibile.

The Game Awards 2021: Activision esclusa dallo show dopo gli scandali e le notizie di abusi e molestie

'Non c'è spazio per gli abusi': il 'no' categorico dei The Game Awards contro Activision.

The Game Awards e l'incredibile 'coincidenza': i giochi più attesi sono gli stessi dell'anno scorso

Queste nomination dei The Game Awards sembrano il perfetto emblema di questi anni.

Activision avrebbe licenziato degli sviluppatori di Call of Duty Warzone dopo aver promesso un aumento

Il Controllo Qualità di Call of Duty Warzone è reso una 'zona di guerra' da Activision.

Articoli correlati...

Commenti (9)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza