E3 2021 su Twitch è stato l'emblema della tossicità. Una chat tutta razzismo e discriminazione

Nemmeno i moderatori sono riusciti a cancellare tutti i messaggi.

Dopo essere stato cancellato nel 2020, l'E3 è tornato quest'anno con diverse importanti aziende che hanno confermato la loro partecipazione all'evento. Sebbene alcuni editori non avessero nulla da annunciare, hanno comunque deciso di presentarsi quest'anno. Naturalmente, questo ha portato alla community di spettatori a reagire in modo diverso ad ogni conferenza, ma non tutti si sono comportati dignitosamente.

Sappiamo che i meme sono una parte essenziale della cultura, e non c'è niente di male nel ridere di noi stessi, il problema è che durante quasi tutte le trasmissioni dell'E3 la chat di Twitch era piena di razzismo, xenofobia, misoginia e discriminazione. Ad esempio, durante il pre-show di Ubisoft, c'era un segmento dedicato ai videogiocatori con disabilità e la chat di Twitch non ha reagito nel migliore dei modi.

Di conseguenza, Ubisoft ha deciso di limitare la chat in modo che solo gli abbonati potessero scriverci. Stesso caso con Square Enix, che ha deciso di disattivare completamente la chat a causa dello spam di parolacce e commenti xenofobi nei confronti dell'azienda durante la loro conferenza.

twitch

Come ciliegina sulla torta, il caos è stato così grande che nemmeno gli stessi moderatori di Twitch sono riusciti a eliminare i messaggi abbastanza velocemente. In effetti, il canale stesso dell'E3 su Twitch non ha un insieme di regole per la chat, cosa che fanno anche gli streamer più piccoli. Ciò significa che sono gli spettatori che si occupano dello streaming, e non gli organizzatori, quando dovrebbe essere il contrario.

Fonte: Kotaku

Vai ai commenti (0)

Riguardo l'autore

Claudia Marchetto

Claudia Marchetto

Redattore

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (0)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza