Il creatore di No Man's Sky: "i giocatori hanno quasi sempre ragione sui problemi, ma non sulle soluzioni"

Sean Murray parla del rapporto tra giocatori e sviluppatori.

I giocatori hanno pesantemente criticato No Man's Sky al momento del lancio, ma nel tempo il gioco ha raccolto una community piuttosto ampia grazie alle aggiunte e ai regolari miglioramenti.

Come in ogni gioco in evoluzione, parte di questo processo è ascoltare i giocatori che, secondo il director Sean Murray, tendono ad essere molto bravi nell'identificare i problemi reali, sebbene non necessariamente le soluzioni.

"Normalmente i giocatori hanno quasi sempre ragione sui problemi", dice Murray. "Questa è una cosa che trovo sempre. Non hanno quasi mai ragione riguardo alle soluzioni - o non possono mai essere d'accordo su di esse, comunque. Così diranno cose come, 'Oh, non mi piace il tuo sistema di inventario,' e ti diranno cose folli che vogliono che tu faccia per risolvere i problemi. In genere non è la cosa più utile".

"Il feedback è utile ma è meglio prendere questa visione più ampia di tutte le cose che le persone dicono, e fare un passo indietro, ridurre ai dati e decifrare cosa significa".

no_mans_sky_vr_580x334

Questo approccio delineato da Sean Murray, dunque, ha portato a quello che è oggi No Man's Sky, un gioco quasi completamente nuovo che, a breve, riceverà l'espansione Beyond.

Che ne dite?

Fonte: PCGamesN.

Vai ai commenti (2)

Riguardo l'autore

Matteo Zibbo

Matteo Zibbo

Redattore

Appassionato di videogiochi e musica (quella più rumorosa e veloce possibile), ha un'insana passione per i GdR occidentali che gli sta condizionando l'esistenza.

Contenuti correlati o recenti

Articoli correlati...

Commenti (2)

I commenti ora sono chiusi. Grazie per avere partecipato!

Nascondi i commenti coi punteggi più bassi
Ordine
Visualizza